Madagascar, in viaggio nella natura

viaggio nella natura

Il Madagascar è uno stato insulare dell’Africa, che occupa diverse isole, tra cui la maggiore si chiama anch’essa Madagascar. Ad oggi questa Nazione non è ancora stata raggiunta dal turismo di massa, quindi è ancora possibile trovare delle mete particolarmente allettanti, tra spazi naturali del tutto incontaminati e città dalle mille facce.

Il distacco delle isole dal continente africano porta ad avere un ecosistema del tutto originale, particolarmente interessante per chi ama le vacanze nella natura.

Prima di partire

Il Madagascar è una meta non del tutto usuale ai nostri giorni. Le motivazioni sono varie, tra cui la distanza dall’Europa ma anche da altre zone del mondo occidentale. Il momento migliore per andare è compreso tra i mesi di aprile e ottobre, quando nell’emisfero meridionale si ha la stagione fredda.

Questo permette di avere a disposizione un clima più gradevole e difficilmente piovoso. Conviene anche ricordare che purtroppo in Madagascar può capitare che imperversino epidemie di una certa gravità, proprio per la distanza dello Stato da qualsiasi continente.

Per questo motivo prima di partire è importante informarsi presso il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, per comprendere se sia necessario effettuare particolari vaccinazioni o, addirittura, rimandare il viaggio.

La natura del Madagascar

safari fotograficoAnche se molti turisti che si avventurano sino a qui preferiscono soggiornare in ampi villaggi turistici, conviene ricordare che il Madagascar è una zona in cui esiste un ecosistema del tutto originale. Sono numerosi i parchi naturali dove è possibile vedere allo stato brado animali di ogni tipo, dai lemuri ai camaleonti.

Un safari fotografico è una delle occasioni migliori possibili, guidati da persone esperte del luogo che ne conoscono i piaceri e le insidie. L’elenco dei Parchi nazionali è abbastanza ampio, conviene valutare la possibilità di viaggiare all’interno dell’isola principale, in modo da raggiungerne il maggior numero possibile.

Oltre agli animali, anche piante, alberi e fiori di ogni genere. In Madagascar è possibile trovare guide per escursioni di ogni tipo, anche nel corso della notte per vedere la caccia degli animali o in particolari periodi dell’anno per godere della fioritura di alcune piante.

Le isole del nord

Tra le mete più ambite del Madagascar ci sono le enormi piantagioni del nord dello Stato. In questi luoghi si coltivano banane, cacao e caffè, insieme con le incredibili piante di spezie, tra cui chiodi di garofano, cannella, pepe rosa e vaniglia.

Per un europeo si tratta di coltivazioni bizzarre e particolari, seppur da esse si ottengano prodotti che tutti conosciamo molto bene.

You might like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *