Viaggio nell’Africa segreta: la Namibia

Viaggio nell’Africa segreta

La Namibia è un Paese molto giovane e con una densità di popolazione che è tra le minori al mondo, con meno di 3 abitanti per chilometro quadrato. Questo Stato ha ottenuto l’indipendenza dal Sudafrica solo nel 1990. Oggi la ricchezza di questo Paese deriva essenzialmente dall’elevata disponibilità di gemme e minerali, tra cui diamanti e uranio, che arricchiscono una piccola percentuale degli abitanti.

La maggior parte di essi invece si dedica alla pastorizia e alla coltivazione, stiamo quindi parlando di un Paese povero, dove buona parte della popolazione vive di sussistenza.

La Namibia è un Paese arido, occupato per la gran parte da un immenso deserto, chiamato Namib da cui proviene il nome dello Stato. Proprio questo clima particolare rende la Namibia una meta ambita da molti turisti, che la scelgono soprattutto per visitare le ampie zone abitate dai tipici animali africani.

Perché andare in Namibia

Molte zone della Namibia, sia tra gli altipiani del centro del Paese, sia sulla costa dell’Atlantico, sono occupate da Parchi naturali, dove la fauna prolifera indisturbata. Il clima segna in modo pesante il paesaggio: le scarse piogge creano qua e là ampi bacini, che durante la stagione secca si asciugano, lasciando ampie zone ricoperte da una spessa crosta di sale.

Il paesaggio così segnato dal clima è molto affascinante da visitare, soprattutto per un europeo abituato a vivere nelle grandi città. Il deserto occupa anche la parte costiera della Namibia, a causa di una particolare corrente oceanica che causa la caduta delle piogge prima di arrivare alla costa. Il Namib è il più antico deserto al mondo caratterizzato anche dalle stagioni più calde presenti sul nostro pianeta.

Tra le gite tipiche per chi si trova in Namibia c’è anche qualche giorno in mezzo al deserto, per cercare di comprendere come sia vivere in questi luoghi. Buona parte dei turisti affrontano anche le dune più alte, alcune delle quali hanno nel tempo acquisito anche dei nomi.

Un viaggio in Namibia

Il periodo migliore per andare in Namibia è tra Maggio e ottobre, perché nel resto dell’anno le poche piogge possono rendere i territori impervi e costellati da torrenti impetuosi, alcuni dei quali scompaiono nel corso di alcune ore.

Non ci si deve dimenticare che l’intero Paese è occupato da zone desertiche e da altipiani, questo significa incredibili escursioni termiche dal giorno alla notte, che costringono a vestirsi anche in modo molto pesante.

You might like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *