Suggestioni della Corsica tra mare e monti

Suggestioni della Corsica tra mare e monti

Testo e foto di Sonia Anselmo BASTIA - Un panorama di contrasti: il mare luccica blu, la vegetazione rigogliosa riempie lo sguardo di verde, i borghi sulla litoranea e quelli sulle montagne risplendono…

Nell'azzurro di Saint Florent

Nell'azzurro di Saint Florent

Testo e foto di Sonia Anselmo SAINT FLORENT - La barca sembra volare leggera sull'acqua calma. La tentazione più grande è quella di tuffarsi subito nelle profondità azzurre del mare. I colori sono…

Calvi tra shopping e mare

Calvi tra shopping e mare

Testo e foto di Sonia Anselmo CALVI - La luce rosata del crepuscolo avvolge il porto in un'atmosfera quasi fiabesca. Gli yacht e i pescherecchi ancorati, la montagna sullo sfondo e la cittadella in…

Lungo la strada degli Artigiani in Corsica

Lungo la strada degli Artigiani in Corsica

Testo e foto di Sonia Anselmo CALVI - Ceramica, vetro o strumenti musicali? Dolci o vino? Se è impossibile una scelta, perchè non provarli tutti? Con la Strada degli Artigiani si può, oltre…

Bruxelles e le begonie in piazza

Bruxelles e le begonie in piazza

Testo Angela Rubino BRUXELLES - Colori e profumi per un kilim unico al mondo in una piazza altrettanto speciale. Un tappeto di fiori, in particolare di begonie, si stende sulla Grand Place di Bruxelles…

Bastia tra Santi e marinai

Bastia tra Santi e marinai

Testo e foto di Sonia Anselmo BASTIA - Napoleone, in versione imperatore romano, ha lo sguardo perso all'orizzonte, verso l'isola d'Elba, mentre Place Saint-Nicolas sotto di lui si riempe di gente, suoni e…

Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.
Stampa
Mag
29

Natal, tra mare e calcio

natalaperturaTesto di Angela Rubino

NATAL - Le palme si agitano al soffio della brezza marina, le alte dune fanno da scenografia alle baie incontaminate,  gli ombrelloni in fila sono affollati così come i tanti chioschetti di frutta e cibo lungo la spiaggia. Si fa vita di mare a Natal, paradiso brasiliano sulla linea dell'equatore. Non per niente è chiamata la "città del sole", perchè qui splende per oltre 300 giorni l'anno, donandole temperature calde, ma mitigate dai venti dell'oceano, anche durante l'inverno australe. Questo tranquillo angolo del Brasile del nord, famoso proprio come meta turistica, si ritroverà al centro dell'attenzione per i Mondiali di Calcio: la nazionale italiana giocherà qui l'ultima partita del gruppo D, sfidando l'Uruguay. Sicuramente gli Azzurri e i tifosi al seguito, così come quelli che si godranno la competizione dalle tv in giro per il mondo, rimarranno meravigliati dalla bellezza di questo paradiso esotico.

Stampa
Apr
24

Canyon da vertigine

canyonaperturaIn collaborazione con B&B Travel Service

LAS VEGAS - L'effetto vertigine è dietro l'angolo. Basta guardare di sotto alla spaccatura nel terreno e ammirare la lunga e stretta scia rossastra. Il fiume Colorado sembra un serpente zizagante tra gli scoscesi strapiombi. Nel silenzio assoluto, va in scena lo spettacolo della natura e del pianeta Terra. E si viene presi da una sorta di sindrome di Stendhal. L'emozione è di quelle che si ricordano per sempre, anche diversi anni dopo averla provata. Ci si sente piccoli, quasi lillipuziani, davanti alla maestostià del panorama. Le rocce hanno i colori accesi del rosso, dell'arancione, dell'ocra tutto intorno. Un ambiente arso dal sole, scavato da millenni di intemperie, apparentemente disabitato, eppure pieno di vita, con flora e fauna tipica.

Stampa
Gen
13

Un Carnevale lungo due mesi in Guyana

guyaneaperturaTesto di Iride Conti

CAYENNE - Colori audaci e forti, piume e trine, maschere e ornamenti: va in scena l'evento più importante della Guyane, il Carnevale. Ogni anno richiama folle di turisti a Cayenne, la capitale del Paese d'oltremare francese, per quella che è la festa
più lunga al mondo, due mesi, da subito dopo l'Epifania al Mercoledì delle Ceneri. Nel 2014 inizia l'11 gennaio e termina il 5 marzo, in un'atmosfera quasi delirante di gioia, musica, divertimento e cibo. Balli in maschera, sfilate sfavillanti, danze, costumi tradizionali, carri riccamente decorati sono il pane quotidiano di questo periodo: ogni sabato sera tutti si ritrovano in strada a cantare e ballare fino all'alba mentre sono servite tonnellate di pesce e gamberetti alla creola, oltre ai tipici dolcetti, le gallette di riso aromatizzate al frangipane,  al cocco o alla guava.