Navigando sul Mincio tra fiori di loto e aironi

Navigando sul Mincio tra fiori di loto e aironi

Testo e foto di Iride ContiGRAZIE - Lo stormo di cormorani si alza leggiadro in volo, librando le ali nere in sintonia sull'acqua. È il segnale che l'inverno si sta avvicinando e che questi uccelli…

Miyajima, l'isola dove convivono uomini e Dei

Miyajima, l'isola dove convivono uomini e Dei

Testo di Sonia AnselmoMIYAJIMA - Gli aceri in fiamme d'autunno la colorano nei toni del rosso e dell'arancione, in primavera sono invece i ciliegi a illuminarla di pastello, bianco e rosa. Il torii immerso…

Nella Stiria paradiso del gusto

Nella Stiria paradiso del gusto

Testo di Sonia AnselmoRIEGERSBURG - Il paradiso dei golosi e non solo. I più esigenti chef, i palati più sensibili o i buongustai alla ricerca di qualcosa di particolare nella Termeland Stiriana troveranno pane…

Riegersburg, il castello delle streghe

Riegersburg, il castello delle streghe

Testo di Sonia Anselmo RIEGERSBURG - Da lassù, domina tutta la valle lussureggiante, tinta dai colori dell'autunno. Alle sue spalle, il sole sembra giocare con le poche nuvole, dando spruzzi di rosa, di una…

Choco Tour per golosi in Stiria

Choco Tour per golosi in Stiria

Testo di Sonia Anselmo Riegersburg- Sembra il paese dei balocchi formato cioccolato. Fontane, vecchie cuffie colorate da bagno, piccole funivie sospese: tutto serve a trasportare il cibo degli Dei. E lo Zeus di turno…

Atacama, il deserto delle meraviglie

Atacama, il deserto delle meraviglie

Testo e foto di Sonia AnselmoSAN PEDRO DE ATACAMA - Il fenicottero incede maestoso, specchiandosi nelle limpide acque, insieme alle rocce rosate e ai cumuli bianchi di sale solidificato. Sembra uno strano effetto ottico,…

Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.
Stampa
Ott
27

Nella Stiria paradiso del gusto

cibostiriaaperturaTesto di Sonia Anselmo

RIEGERSBURG - Il paradiso dei golosi e non solo. I più esigenti chef, i palati più sensibili o i buongustai alla ricerca di qualcosa di particolare nella Termeland Stiriana troveranno pane per i loro denti. Ogni gusto, dal più raffinato a quello più
semplice, può venire soddisfatto in questa terra fertile, tra frutta, vegetali, vino, oli, formaggi e persino cioccolato. Una vera goduria dei sensi, anche per via delle enormi porzioni servite nei ristoranti della zona. Chi apprezza la sana cucina, poi, verrà ampiamente gratificato: qui sono proposti solo prodotti biologici, a chilometro zero, molti dotati di certificazione d'origine controllata. Quello in Stiria è un viaggio nei sapori, a volte unici e tipici. In autunno, poi, i meleti sono tutti in frutto e sono uno spettacolo anche per gli occhi, così come gli estesi vigneti sulle dolci colline.

Stampa
Ott
23

Riegersburg, il castello delle streghe

castellostiriaaperturaTesto di Sonia Anselmo

RIEGERSBURG - Da lassù, domina tutta la valle lussureggiante, tinta dai colori dell'autunno. Alle sue spalle, il sole sembra giocare con le poche nuvole, dando spruzzi di rosa, di una perfetta giornata d'ottobre. A guardarlo da sotto, appare come un castello delle favole, quasi un miraggio lontano, anche se in realtà è stato una delle fortezze più inespugnabili della Stiria, splendida regione dell'Austria. Riegersburg, che ha resistito agli attacchi dei turchi e del tempo, è però noto a tutti come il castello delle streghe. Nei suoi dintorni si consumò una delle persecuzioni più drammatiche del Seicento austriaco, con accuse di stregonerie, vittime, processi e roghi. Oggi tutta questa vicenda è raccontata in alcune sale della fortezza, in uno dei tre musei contenuti nel palazzo, sicuramente quello più amato dai visitatori che arrivano qui su questo colle di roccia vulcanica alto 482 metri. 

Stampa
Ott
09

Palloncini sull'ex Muro

muroaperturaTesto di Sonia Anselmo

BERLINO - Era una notte grigia, con la pioggia pronta a scendere, fredda. La gente non credeva alle sue orecchie, molti andarono a controllare e si trovarono davanti le guardie con il fucile spianato che chiedevano al telefono della torretta  delucizzazioni ai loro capi, increduli anche loro. Nella nebbia, un rombo sordo, "aprite", e improvvisamente il portone si aprì, le luci si accesero e centinaia di persone con una borsa della spesa si riversarono di là.  Incredule anche loro, pensarono di poter fare solo un giro e dover ritornare indietro, stupiti della birra che distribuivano gratis, terrorizzati che il cancello si richiudesse. E invece no. La realtà superò la fantasia in quella notte di 25 anni fa sul ponte Oberbaum a Berlino: era il 9 novembre del 1989, la Storia si compì, il Muro che aveva separato in due la città e la Germania stava definitivamente crollando. Fu grande festa, un party improvvisato durato interi giorni, finalmente famiglie, amici, conoscenti si ritrovarono in un enorme abbraccio di fratellanza e solidarietà che aveva il profumo della libertà. Quella libertà agoniata da un'intera parte dell'Europa, simbolicamente concentrata in Berlino Est.