Bretagna, tra ostriche e gallettes

Bretagna, tra ostriche e gallettes

Testo e foto di Sonia AnselmoCANCALE - Ostriche, ostriche e ancora ostriche. Tonnellate di molluschi appena presi dall'acqua, da gustare al mercato o sui banchi dei pescatori così direttamente, con una goccia di…

Rennes, gioiosa e colorata

Rennes, gioiosa e colorata

Testo e foto di Sonia Anselmo RENNES - Il sabato è un giorno speciale a Rennes. Le vie del centro si riempiono di colori e profumi, in una gioia per gli occhi e per…

Zermatt: ghiaccio, rocce e sua Maestà il Cervino

Zermatt: ghiaccio, rocce e sua Maestà il Cervino

Testo e foto di Luca Trambusti ZERMATT - Sino al 14 luglio 1865 nessuno aveva messo piede sulla vetta del Cervino, ritenuto inviolabile per la sua forma ardita. Da quel drammatico giorno della prima…

Versatile Innsbruck

Versatile Innsbruck

Testo di Eva VallarinINNSBRUCK - Scarponi da montagna o look elegante? Se la destinazione è Innsbruck si dovrà prevedere una valigia più grande per contenere tutto. La capitale delle Alpi è un centro di…

Parco dei Vulci, a casa degli Etruschi

Parco dei Vulci, a casa degli Etruschi

Testo e foto di Sonia Anselmo VULCI - Il sole picchia senza pietà sui resti antichi, sui campi e sulle mucche al pascolo. Fa davvero caldo l'estate a Vulci, antica città etrusca, oggi un parco naturalistico…

Vivace e colorata Chania

Vivace e colorata Chania

Testo e foto di Sonia Anselmo CHANIA - Il porto veneziano si accende di mille luci di notte, tra locali e bar. L'atmosfera è vivace ed elettrica. Di giorno, invece i piccoli batteli si muovono nelle…

Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.
Stampa
Lug
30

Zermatt: ghiaccio, rocce e sua Maestà il Cervino

zermattaperturaTesto e foto di Luca Trambusti

ZERMATT - Sino al 14 luglio 1865 nessuno aveva messo piede sulla vetta del Cervino, ritenuto inviolabile per la sua forma ardita. Da quel drammatico giorno della prima salita però a Zermatt molto è cambiato grazie all'alpinismo che inevitabilmente ha aperto le porte al turismo via via sempre più di “massa” (parolone per Zermatt). Anniversario importante dunque che la città, nel cantone del Vallese Svizzero, ha deciso di festeggiare per tutta la stagione estiva 2015 che è all'insegna di questa prima salita. È necessario ripercorrere brevemente la storia dei fatti per capire sino in fondo cosa significa questo evento. La conformazione del Matterhorn, come si chiama in tedesco, è decisamente affascinante: un corno, uno scoglio, un dente che arriva  a 4478 metri e che si staglia solitario in un panorama che vede altri 4000 intorno a lui. Una tale conformazione ha sempre affascinato gli arditi esploratori del XVII secolo che hanno cercato di salirlo sia dal versante italiano che da quello vallese.

Stampa
Lug
23

Versatile Innsbruck

tiroloaperturaTesto di Eva Vallarin

INNSBRUCK - Scarponi da montagna o look elegante? Se la destinazione è Innsbruck si dovrà prevedere una valigia più grande per contenere tutto. La capitale delle Alpi è un centro di amabile atmosfera con il carisma da grande città, distesa in una verde vallata, dove il fiume Inn fa un’ansa e catene di montagne fanno da corona. Per scoprire Innsbruck è consigliabile iniziare ammirando l’ambiente che la circonda, con un viaggio sul tram numero 6 che, partendo dalle pendici della collina del Bergisel si arrampica fino al villaggio di Igls attraversando fitti boschi e ampi prati, in uno scenario che si apre a tratti sulla città e a tratti su laghi montani. Per capire il Tirolo, la prima tappa deve essere il Bergisel. Dal 2011  le sale del Das Tirol Panorama raccontano l’identità tirolese. Un imponente quadro circolare, di 1000 metri quadrati di superficie, illustra una delle pagine più importanti della storia di questa terra e della forza delle tradizioni montanare con i tirolesi in abiti tradizionali  che, guidati dal patriota Andreas Hofer, combattono le truppe napoleoniche.

Stampa
Lug
20

Rennes, gioiosa e colorata

rennesaperturaTesto e foto di Sonia Anselmo

RENNES - Il sabato è un giorno speciale a Rennes. Le vie del centro si riempiono di colori e profumi, in una gioia per gli occhi e per il palato. Va in scena ogni settimana uno dei più grandi mercati di Francia nel settore alimentare e biologico. Proprio dove nel Medioevo c'era la piazza del mercato e si svolgevano i tornei e le giostre, oggi si svillupano oltre trecento bancarelle e stand, allargandosi nelle strade paralelle in un tripudio di frutta, verdura, ostriche e fiori. In vendita ci sono tutte le specialità della Bretagna, dagli ortaggi al pesce, dai dolci ai formaggi, passando per una golosità: la gallette con la salsiccia, che attira una fila composta di buongustai davanti al piazzale dedicato allo street food. Alcuni prodotti, come la carne, le birre, i latticini e il pane sono venduti negli antichi edifici del mercato coperto, a lato della piazza de Lices.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare la navigazione del sito e per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, leggi la nostra politica sulla privacy.

Se continui la tua navigazione di questo sito, significa che stai accettando i cookies in esso contenuti.

Info