In Cammino con Annibale

In Cammino con Annibale

Testo di Sonia AnselmoTUORO SUL TRASIMENO - I girasoli tingono di giallo i campi, piegando la gigantesca corolla al sole che tramonta sul lago. Trasmettono una sensazione di pace, eppure qui si combattè una delle…

Leoni marini e granchi a San Francisco

Leoni marini e granchi a San Francisco

Testo di Gioia Stella MesanoSAN FRANCISCO - Il rumore è quasi assordante, sembra un tuono prorogato nell'etere, un rimbonbo animalesco. Ci si guarda intorno alla ricerca di dove possa provenire, niente. Basta…

Urbino, il Duca abita qui

Urbino, il Duca abita qui

Testo di Maria Luisa BruschetiniURBINO - Anche solo passando lungo la strada che la costeggia non ci si può dimenticare di Urbino e del suo profilo perfetto da scenografia rinascimentale. Della città sinuosamente…

Il grande cuore dei villaggi del nord della Thailandia

Il grande cuore dei villaggi del nord della Thailandia

Testo e foto di Sonia Anselmo MAE KAMPONG - L'acqua scende dalla cascata e fa un rumore lieve che rimane in sottofondo giorno e notte, qualsiasi cosa si faccia.  Sembra una dolce cantilena,…

Il Wat Arun e la Bangkok del fiume

Il Wat Arun e la Bangkok del fiume

Testo e foto di Sonia Anselmo BANGKOK - Attraccando con la barca al piccolo molo sul fiume Chao Phraya, si viene subito dominati dalla sua impotenza. Sarà anche uno dei simboli di Bangkok, con…

Spoltore, cultura, festival e birra

Spoltore, cultura, festival e birra

Testo di Angela Rubino SPOLTORE - Un palcoscenico medievale tra la collina e il mare. Spoltore, borgo incantato alle spalle di Pescara, sembra proprio stato ideato come luogo per manifestazioni artistiche. Non a caso,…

Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.
Stampa
Lug
21

Bruxelles e le begonie in piazza

bruxellesfioriapertura2Testo Angela Rubino

BRUXELLES - Colori e profumi per un kilim unico al mondo in una piazza altrettanto speciale. Un tappeto di fiori, in particolare di begonie, si stende sulla Grand Place di Bruxelles in un trionfo di fiori, arte e cultura. Quella che andrà in scena
dal 14 al 17 agosto 2014 sarà la diciannovesima edizione di questo evento clou dell'estate fiamminga. Quest'anno si propone anche un tema di grande attualità per tutta l'Europa e si festeggia un cinquantennio di immigrazione e integrazione turca nella capitale: per questo il tappeto di fiori sarà ispirato ad uno dei simboli più noti dell'artigianato anatolico, il kilim. Saranno le begonie ad occupare, con motivi geometrici e con tutta la varietà cromatica dei kilim  più ricercati la splendida piazza, formando una composizione di 1.800 metri quadri. Saranno disposte a partire dalle 12.00 del 14 agosto; nei giorni successivi (fino al 17) sarà possibile ammirare il lavoro dei maestri giardinieri e degli orticultori dalla piazza stessa oppure dall’alto, affacciandosi alla terrazza del palazzo municipale.

Stampa
Lug
14

Suggestioni della Corsica tra mare e monti

dintorniaperturaTesto e foto di Sonia Anselmo

BASTIAUn panorama di contrasti: il mare luccica blu, la vegetazione rigogliosa riempie lo sguardo di verde, i borghi sulla litoranea e quelli sulle montagne risplendono di colori pastello, le spiagge bianche infiammate dal sole, le bouganville
tingono di viola i muri. I dintorni di Bastia sono tutti da scoprire nella loro varietà. Dalla città si può partire per una gita verso l'entroterra, strade aspre che salgono in mezzo ai boschi, ai castagneti, tra picchi e vallate, tra paesini arroccati e chiese e monasteri costruiti sul coccuzzolo, tra recinzioni originali, cappelle votive e viste mozzafiato sul porto e la costa di Bastia e nei giorni tersi fino a Capraia e all'isola d'Elba.

Stampa
Lug
10

Bastia tra Santi e marinai

bastiaaperturaTesto e foto di Sonia Anselmo

BASTIANapoleone, in versione imperatore romano, ha lo sguardo perso all'orizzonte, verso l'isola d'Elba, mentre Place Saint-Nicolas sotto di lui si riempe di gente, suoni e parole. È il cuore di Bastia, città dalla doppia personalità, un po' come
tutta la Corsica. Marinai e contadini, acqua e terra, santi e briganti, leggende e storia, rock e canti polifonici, chiese e ristoranti: un mix ben assemblato che rende Bastia unica, viscerale e vivace. La statua ottecentesca di Napoleone, voluta dalla sorella Elisa Baciocchi, principessa di Lucca e Piombino, con le sembianze antiche dei Romani, la corona d'alloro e per nulla somigliante al comandante corso, domina il centro di questa enorme piazza pedonale: da una parte il molo per i traghetti, dall'altra una delle vie dello shopping, nel centro bar e caffè con i tavoli all'aperto, giostre per bambini, palchi dove l'estate risuonano le note di feste e concerti, come quelli degli emuli corsi degli Ac/Dc.