Atmosfera da fiaba a Giant's Causeway

Atmosfera da fiaba a Giant's Causeway

Testo di Sonia AnselmoBUSHMILLS- Dorate, dai riflessi caldi e preziosi. Le antiche rocce appaiono così, sotto la luce del sole primaverile al tramonto. Un'atmosfera quasi fiabesca per uno di posti del mondo più leggendari,…

Amore e grattacieli ai tempi dell'Expo

Amore e grattacieli ai tempi dell'Expo

Testo di Gioia Stella MesanoMILANO - Un viaggio tra i grattacieli. Sono quelli di tre differenti città, molto diverse tra loro, unite dal fatto di essere metropoli in espansione e da essere protagoniste negli…

La vivace tranquillità di Copenhagen in rosa

La vivace tranquillità di Copenhagen in rosa

Testo di Maria Luisa Bruschetini COPENHAGEN -  E' la città del weekend, in cui tornare ogni volta che si abbia il desiderio di camminare per le strade vivaci,…

Jerez, cavalli, flamenco e motori

Jerez, cavalli, flamenco e motori

Testo di Angela Rubino JEREZ - Cavalli, flamenco, vino e motori. Jerez de la Frontera conserva tutte le antiche tradizioni tipiche dell'Andalusia ma è anche conosciuta ovunque per i Gran Premi di Motociclismo. Anzi,…

Dusseldorf, la giapponese

Dusseldorf, la giapponese

Testo di Gioia Stella Mesano DÜSSELDORF  - Danze cerimoniali, kimono, ombrellini di carta, sushi e sashimi, manga, ikebana. E tantissimi fuochi d'artificio. Tutte le meraviglie culturali e tradizionali del Giappone prendono vita a Düsseldorf…

Subiaco, culla della stampa

Subiaco, culla della stampa

Testo di Sonia AnselmoSUBIACO - L'acqua gorgoglia insistentemente, creando un mormorio di fondo a spezzare il silenzio. L'Aniene scorre ripido tra le gole delle montagne e la cittadina, passa sotto il ponte medievale, sembra…

Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.
Stampa
Apr
09

Subiaco, culla della stampa

Testo di Sonia Anselmo

subiacoaperturaSUBIACO - L'acqua gorgoglia insistentemente, creando un mormorio di fondo a spezzare il silenzio. L'Aniene scorre ripido tra le gole delle montagne e la cittadina, passa sotto il ponte medievale, sembra un puntino lontano dall'alto della roccia con il monastero. Subiaco è una terra di fiume e di monti, di carta e stampa, di santi e attrici. Radiosa, tra il verde germogliante della primavera e l'aria pungente, si affaccia alla stagione per commemorare un anniversario importante e per sottolineare il segno lasciato nella Cultura e nella Storia. Qui, nel monastero di Santa Scolastica, due allievi di Gutenberg, Arnold Pannartz e Conrad Sweynheym, nel 1465 stamparo il primo libro con la tecnica dei caratteri mobili in Italia. Era la copia del "De Oratore" di Cicerone, che oggi fa bella mostra di sè all'interno della biblioteca del monastero. Quest'anno si celebra alla grande la 550esima ricorrenza di questo fondamentale episodio. Fino ad ottobre Subiaco sarà al centro di molti appuntamenti interessanti, tra convegni, incontri, laboratori, attività per i bambini, workshop, visite guidate, premi letterari e quant'altro.

Stampa
Mar
19

Perugia, cioccolato, musica e fantasia

perugiaaperturaTesto di Sonia Anselmo

PERUGIA - Le scale mobili sembrano immerse in un'epoca romana. Fanno salire su, verso la città alta, milioni di persone e le catapultano in uno dei tanti mondi antichi di Perugia. Il percorso ha qualcosa di onirico, attraversa mura e pietre di quelle che erano le case romane e poi medievali, sospese in una luce giallognola che rende le forme vivide. In questo modo, si incrocia subito uno dei mille aspetti che caratterizzano il capoluogo umbro: la Storia.  Perugia ha mille tracce, ognuna dei quali è visibile, a volte imponente, altre è tutta da scoprire, nascosta e quasi segreta. Fondata dagli Etruschi, presenti con la loro opera ancora in qualche pezzo di cinta muraria risalente al VI secolo a.C. All'ombra di Roma, sostenitrice delle legioni romane contro i punici al punto da mettere in fuga Annibale dopo la Battaglia del Lago Trasimeno.

Stampa
Feb
23

Valle d'Aosta, terra di castelli

valdaostaaperturaTesto e foto di Luca Trambusti

AOSTA - La fama della Valle d'Aosta è strettamente legata alle alte montagne, molte oltre i 4000, vette mitiche ed alle bianche piste  da sci in rinomate località alpine e mondane. Ci si dimentica che la Dora Baltea che scorre sul fondo valle è la nostra piccola Loira. Come sul fiume della Francia in quello valdostano si trovano tanti castelli, con la loro storia che in alcuni casi risale ai primi del 1200.  Le costruzioni, difensive o residenziali, sono vecchi possedimenti delle più influenti famiglie della Valle o luoghi legati alla dinastia dei Savoia.
Sono 31 i castelli censiti in tutta la Valle, dislocati, nella maggior parte, sul fondo valle. Per vedere Castel Savoia occorre salire sino a Gressoney (nota località turistica sia invernale che estiva) mentre a metà della parallela valle d'Ayes Champolouc si trova, a Brusson, il Castello di Graines,  visitabile sono esternamente.