La Gacilly, culla del benessere

La Gacilly, culla del benessere

Testo e foto di Sonia AnselmoLA GLACILLY - Il giallo e il rosso dell'immensa gigantografia si specchiano nell'acqua antistante, creando un gioco di luci e colori d'effetto. Tutto in questo borgo della Bretagna è…

Tuscia, terra generosa

Tuscia, terra generosa

Testo e foto di Sonia AnselmoBOLSENA - Il grano ondeggia nella brezza e crea un panorama suggestivo, tra filari di viti, alberi da frutto e ulivi. La Tuscia è una terra generosa in molti…

Creta, olio d'oliva, miele  e raki

Creta, olio d'oliva, miele e raki

Testo e foto di Sonia AnselmoCHANIA - Sapori decisi e forti, ma anche tanto dolce. Terra di contrasti, tra mare e monti, Creta porta la sua caratteristica principale anche in cucina con piatti intensi…

Saint Malo, spirito avventuriero

Saint Malo, spirito avventuriero

Testo di Sonia AnselmoSAINT MALO - Ha la capacità di entrare nel cuore e non lasciarlo più. Il ricordo può essere ingentilito dal tempo, ma quando si ha la possibilità di ritornarci, magari dopo…

Con Dante a spasso per Firenze

Con Dante a spasso per Firenze

Testo e foto di Maria Luisa Bruschetini FIRENZE - Dante, Chi? 2015 il Sommo Poeta compie 750 anni e Firenze ha varato una lunga festa di buon compleanno, che si concluderà il 28 Dicembre…

Il giardino delle meraviglie di Peradeniya

Il giardino delle meraviglie di Peradeniya

Testo e foto di Annarosa TosoPERADENIYA - Si chiama Royal Botanic Gardens e l’inizio della sua storia risale al 1371 quando King Wickramabahu III ascese al trono del paese e sistemò la sua corte sulle rive del…

Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.
Stampa
Giu
15

Con Dante a spasso per Firenze

danteaperturaTesto e foto di Maria Luisa Bruschetini

FIRENZE - Dante, Chi? 2015 il Sommo Poeta compie 750 anni e Firenze ha varato una lunga festa di buon compleanno, che si concluderà il 28 Dicembre nel Salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio. Che la Città voglia farsi perdonare per averlo maltrattato a suo tempo? Chissà se alla fama abbia giovato il sapore “di sale lo pane altrui". Doppio anniversario, infatti, si celebrano anche i 150 anni di Firenze Capitale d’Italia, è proprio per rafforzare il significato dell’unità culturale della nuova Italia il 14 maggio 1865 fu inaugurata nella superba Piazza Santa Croce la statua di Dante Alighieri. Sarà per il suo viaggio surreale nell’oltretomba, sarà per la sua vita intricata, spesso Dante ci sembra un personaggio irreale, invece visse e le vicende del suo viaggio sono molto umane e terrene.

Stampa
Mag
11

La Darsena e la Nuova Milano

darsenaaperturaTesto e foto di Luca Trambusti

MILANO - Expo 2015 ha contribuito a modificare il volto di Milano sede dell'esposizione mondiale. È' cambiata la skyline ma anche altri angoli della città sono stati interessati da lavori di ristrutturazione. Così, tra i lasciti materiali dell'evento c'è anche il nuovo volto che ha acquisito la Darsena. Situata a ridosso del centro, la Darsena è i punto di confluenza dei due principali “Navigli”, ovvero un sistema di canali navigabili che è stato importantissimo per la città di Milano.
Qui confluiscono i due Navigli: il cosiddetto Grande che unisce il Ticino più a nord ed il Pavese che raggiunge il fiume in prossimità di Pavia. Entrambi formano lo specchio d'acqua che in passato ha avuto il ruolo di porto delle navi che viaggiavano su questi canali ed è stato dazio e barriera verso il centro della città.

Stampa
Apr
30

Il treno freccia lenta nel paesaggio

trenoapertura1Testo e foto di Maria Luisa Bruschetini

SIENA - Sono di terra e cielo i colori della Val D’Orcia e dell’Amiata, tonalità per occhi assetati di sfumature, raggi di sole tagliati dall’erba o imprigionati  nella terra grigia come pioggia, un paesaggio imponente per la sua semplicità, che esige calma per lasciarsi assaporare, un palcoscenico perfetto  per un placido museo mobile. Il mito della velocità piegato alla lentezza per concedersi il lusso di osservare, senza altro da fare, che buttare lo sguardo dal finestrino. Andare da Siena a Monte Antico sull’Amiata attraversando le Crete Senesi a bordo di un treno storico è seguire un binario di emozioni. Lo sbattere delle porte che segna la partenza, aprire un finestrino e sentire l’odore della campagna, barcollare sull’oscillante connessione tra i vagoni, non si va per arrivare, ma per trascorrere. È un’emozione appagante il riappropriarsi del senso del viaggiare, dal 1996 il progetto Treno Natura offre questa opportunità di viaggiare lento.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare la navigazione del sito e per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, leggi la nostra politica sulla privacy.

Se continui la tua navigazione di questo sito, significa che stai accettando i cookies in esso contenuti.

Info