La terra che non c'era di Husum e dintorni

La terra che non c'era di Husum e dintorni

Testo e foto di Maria Luisa Bruschetini HUSUM - Scoprire il Mare del Nord e le sue terre transitorie di vento, mare e ingegno umano. Il vento che muoveva le pale dei mulini che…

Bremerhaven, città d'oltre mare e di oltre terra

Bremerhaven, città d'oltre mare e di oltre terra

Testo di Maria Luisa Bruschetini BREMERHAVEN - Bremerhaven potrebbe essere Despina di Italo Calvino, che un luogo per salpare e una sella che proseguire verso la terra. Chi arriva dalla terra “sa che…

Liverpool consacrata ai Beatles

Liverpool consacrata ai Beatles

Testo e foto di Claudia Di MeoLIVERPOOL - Situata nella Metropolitan County dell’Inghilterra. Chiusa nell’estuario della Mersey. Sfiorata dal Mare d’Irlanda e con un occhio rivolto al confine con il Galles. Per molti, anzi…

Amburgo, dove la bussola balla

Amburgo, dove la bussola balla

Testo e foto di Maria Luisa BruschetiniAMBURGO - Amburgo, città di porto fluviale da dove partono navi per le rotte oceaniche, l’Elba non è esattamente un torrente, è un mare di storie. Questa…

Conquistatori, santi e artisti a Spoleto

Conquistatori, santi e artisti a Spoleto

Testo e foto di Sonia AnselmoSPOLETO - Storia, cultura, architettura, gastronomia. I tanti aspetti di Spoleto, nel cuore dell'Umbria, antica e suggestiva, legata alla memoria collettiva per molti eventi, dalle rassegne d'arte varia,…

Saint Maurice e il tesoro millenario

Saint Maurice e il tesoro millenario

Testo di Gioia Stella MesanoSAINT MAURICE - Oro, argento, rubini e altre pietre brillano dai manufatti antichi. Piccoli e grandi capolavori dall'arte orafa, preziosi testimoni della Storia che hanno attraversato i secoli da osservatori…

Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.
Stampa
Ott
16

Constance Lémuria sinonimo di passione

lemuriaaperturaTesto di Sonia Anselmo

PRASLIN - È la passione quella che fa la differenza. Il Constance Lémuria, a Praslin, alle Seychelles, sarà anche un resort a cinque stelle lusso, il primo, e fino a poco tempo fa l'unico, dell'isola e tra i più apprezzati nel mondo, ma non è un ambiente freddo, dove il cliente è solo un numero. Piuttosto una volta arrivati qui sembra di entrare in una famiglia. Quello che si nota subito,  appena finito l'effetto meraviglia per la bellezza del posto e per l'eleganza della struttura, è proprio la passione che abita in questo luogo. È nel modo in cui Bruno, il general manager, si accanisce perchè tutti qui siano felici e che conosce ad uno ad uno gli ospiti dell'albergo, in cui Barbara, oggi quality manager e poco tempo fa responsabile della spa, racconta la vegetazione dell'isola e le piante da cui si è ispirata per creare la linea dei prodotti usati nel resort, in cui Cedric, il sommelier, descrive i vini che servirà, in cui lo chef excutive Alexis si fa in quattro per soddisfare i gusti e le preferenze delle persone, in cui Robert, turtle manager, si occupa delle tartarughe marine 24 ore su 24 che qui vengono a nidificare.

Stampa
Set
27

Declinazioni di lusso a Marrakech

hotelmaraperturaTesto e foto di Sonia Anselmo

MARRAKECH - Tutte le declinazioni del lusso. Elegante, sobrio, moderno, classico, vistoso o estremo: basta chiedere. Marrakech  offre ogni possibilità ai turisti più esigenti e lo farà sempre di più: si sta espandendo a vista d'occhio con la nascita di nuovi hotel, villaggi e riad per ogni pretesa. Con gli alberghi e i "posti letto" si sviluppano anche i poli di attrazione commerciale e del divertimento: discoteche in linea con i gusti occidentali, come il Pascha, lo stesso di Rimini o Ibiza, centri commerciali con le solite marche global, boutique di firme prestigiose e piccoli atelier di stilisti e di artigianato marocchino. Mentre gli hotel sontuosi crescono come funghi sugli enormi viali fuori la Mèdina, tre sono le proposte ideali per vivere come re degli anni Duemila, crogiolandosi nel meglio che si possa ottenere. Per fare la scelta, tutto dipende dai bisogni personali e soprattutto dal gusto del lusso che si sta cercando.

 

 

Stampa
Lug
03

Vacanze siderali al Galactic Suite Space Resort

galactic_hpTesto di Luca Trambusti 

Il problema più grande che si è posto in redazione in merito a quest'articolo è stato di capire in quale sezione metterlo. Ognuna poteva andare bene, ogni continente era adatto a ospitarlo, tutti interessati a questo viaggio, che va oltre ogni confine. Addirittura quello terrestre. Sì perché la nuova frontiera è il viaggio nello spazio. Andare oltre, esplorare, superare ogni barriera, ha sempre accompagnato l'uomo e ora il concetto di "go west young man" pare essere sostituito da un viaggio siderale, dove le praterie sono spazi realmente infiniti, i cavalli sono sostituiti da rapide astronavi e il bivacco di fronte al fuoco in realtà è in una struttura sospesa a centinaia di km da terra, dove tramonti ed albe si susseguono a una velocità impressionante. La tecnologia ha fatto passi da gigante e anche andarsene a fare un viaggio fuori dall'atmosfera terrestre pare stia diventando un'ipotesi poco remota e pellegrina. Infatti secondo questi nuovi albergatori "galattici", il Galactic Suite Space Resort, a fine 2012, sarà una realtà operativa e funzionante (sempre che, secondo le catastrofiche e poco fondate teorie, si arrivi alla fine del 2012).