Vino, cibo e sci  in Alta Badia

Vino, cibo e sci in Alta Badia

Testo di Angela Rubino CORVARA - In alto i calici sulla neve. Sci ed enogastronomia. Un matrimonio alquanto particolare, ma che si incastra perfettamente tra le tante offerte dalla Alta Badia. Soprattutto le ultime sciate della…

Thailandia, terra della frutta

Thailandia, terra della frutta

Testo e foto di Sonia Anselmo BANGKOK - È la terra del sorriso e dell'accoglienza. Tante bellezze fanno innamorare subito della Thailandia: la natura, i templi antichi, i ritmi vertiginosi di Bangkok, l'atmosfera mistica di Chiang…

Cioccolato e profumo a Colonia

Cioccolato e profumo a Colonia

Testo di Sonia Anselmo COLONIA - L'antro delle meraviglie dei golosi si apre su un paradiso di ghiottonerie. Sembra di essere catapultati in una favola o nella Fabbrica del Cioccolato. Tutto parla del nettare degli Dei,…

Irlanda del Nord gourmet per un anno

Irlanda del Nord gourmet per un anno

Testo di Sonia AnselmoBELFAST - L'isola di smeraldo, i pascoli verdissimi con miliaia di pecore, i folletti, la tradizione, i grandi artisti e scrittori, il cielo mutevole, le scogliere, la musica e ovviamente la birra. Quando…

A piedi sulla Romea

A piedi sulla Romea

Testo di Maria Luisa Bruschetini ROMA - Il Ministero della Cultura e Turismo ha dichiarato il 2016 “l'anno dei cammini” che unito al Giubileo della Misericordia  riporta l’attenzione a questo mondo di raggiungere Roma. Ai…

Effetti speciali e fantasia a Praga

Effetti speciali e fantasia a Praga

Testo e foto di Sonia Anselmo PRAGA - Dinosauri, stravaganti creature marine, marziani, macchine volanti. La fantasia sembra essere il comune denominatore di un curioso museo di Praga, il Museum of Karel Zeman. Il regista ceco,…

Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.
Stampa
Feb
13

Sudafrica in famiglia

Il Sudafrica è la destinazione perfetta per una vacanza in famiglia, una meta facile e divertente, che consente di vivere avventurose esperienze a contatto con la natura e gli animali in totale sicurezza.

Facile! Il Sudafrica non ha fuso orario rispetto all’ora legale italiana (un’ora in più rispetto all’ora solare italiana) e per raggiungere il Paese ci sono comodi voli notturni quotidiani dai principali aeroporti europei, in modo da arrivare al mattino riposati e pronti ad esplorare le città e la natura sudafricana. È inoltre una destinazione accessibile anche dal punto di vista economico: hotel e servizi hanno un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Divertente! Se il viaggio inizia da Cape Town, tappa imperdibile è la Table Mountain, simbolo della città. I bambini saranno entusiasti di prendere la funivia girevole che porta in cima all’imponente montagna (http://www.tablemountain.net\), da cui si gode di una vista mozzafiato sulla città e sull’oceano.
Tra le attrazioni più piacevoli della città figura il Two Oceans Aquarium (http://www.aquarium.co.za/): oltre 3.000 creature marine tra cui squali, tartarughe e pinguini vivono nelle grandi e tecnologiche vasche di questo acquario che mette in mostra la ricca vita marina sudafricana.
Di sicuro interesse per i bambini e non solo, è la gita a Boulders Beach, per incontrare gli oltre 2.000 simpatici pinguini che vivono su questa spiaggia. In quest’area l’acqua dell’oceano è più calda e fare un bagno qui è vivamente consigliato: inoltre nuotando è possibile avvistare in lontananza foche, delfini e tra giugno e novembre anche balene. I pinguini si possono avvistare anche in altre spiagge come quella di Betty’s Bay, sempre nei pressi di Cape Town.

Accoglienza family friendly! Sono molti gli hotel che accolgono i bambini e che prevedono facilities per le famiglie e attività dedicate ai loro piccoli ospiti. Tra i più suggestivi e ben attrezzati c’è il Twelve Apostles (http://www.12apostleshotel.com/) che, incastonato tra l’oceano, l’omonima barriera montuosa e la Table Mountain, dispone tra l’altro di un cinema interno dove guardare cartoni animati gustando pop corn e cioccolata calda, e organizza simpatici pic-nic sulla spiaggia privata.

Il piacere della scoperta! La natura sudafricana è maestosa, ma non è solo bush e safari.
I Kirstenbosch National Botanical Gardens di Cape Town (http://www.sanbi.org/gardens/kirstenbosch), sono uno dei più grandi orti botanici al mondo e vantano il Treetop Canopy Walkway, una passerella in legno lunga 130 metri, sospesa sopra gli splendidi giardini. Da qui è possibile godere di una prospettiva privilegiata su alberi, piante e fiori colorati. Se ci si sposta lungo la Garden Route, la strada panoramica che costeggia l’oceano, si incontrano diversi luoghi interessanti come ad esempio il Birds of Eden (http://www.birdsofeden.co.za/), santuario degli uccelli dove, tra cascate e misteriose rovine, volano 3.000 uccelli appartenenti a 220 specie diverse. Accanto a questo parco si trova Monkeyland (http://www.monkeyland.co.za/), dove sono le scimmie ad essere le protagoniste.

Non può mancare uno stop a Oudtshoorn, la terra degli struzzi: qui sono tante le farm che allevano questi simpatici animali con i quali è possibile interagire. Al Cango Ostrich Farm (http://www.cangoostrich.co.za/) ad esempio si possono fare tour guidati e dar da mangiare agli struzzi. Sempre nei pressi di questa cittadina si trovano le Cango Caves (http://www.cango-caves.co.za/), un labirinto di grotte sotterranee pronte per essere esplorate alla luce delle torce.

Avventura! Per una scarica di adrenalina, da non perdere i Canopy Tour organizzati nella foresta di Tsitsikamma (https://www.canopytour.co.za/locations/tsitsikamma) per ammirare da un’altezza di 30 metri la rigogliosa natura sottostante mentre si scivola veloci lungo i cavi di acciaio del percorso: si tratta di un’escursione adatta anche ai bambini più piccoli poiché è possibile intraprendere questa avventura in “tandem”, con una guida professionista. Il circuito di canopy tour di Cape Town (http://capecanopytour.co.za/), il cui cavo più lungo raggiunge i 320 metri, regala invece momenti “da brivido” ai più sportivi e temerari, ma anche alle famiglie con teenager, per sperimentare un’esperienza fuori dall’ordinario. Premiato nell’ambito dei Best in Travel 2015 di Lonely Planet come seconda nuova migliore attrazione del mondo, il canopy tour di Cape Town promette forti emozioni dall’alto di pendici scoscese, a patto che non soffriate di vertigini!

Safari, che passione! Quando si parte per una vacanza in Sudafrica l’esperienza del safari è tra le più ambite. Sono moltissime le aree malaria free dove effettuare safari in parchi nazionali o riserve private. Allo Hlosi Game Lodge (http://www.hlosilodge.com/), nella Amakhala Game Reserve a circa un’ora di macchina da Port Elizabeth nella provincia dell’Eastern Cape, i bambini sono i benvenuti. Durante i safari (aperti ai bambini dai 5 anni in su) sarà possibile scoprire curiosità sui Big Five e tutti gli animali avvistati, mentre i più piccoli potranno andare a pesca e imparare a identificare le impronte. È possibile anche prenotare un safari pomeridiano privato dove sulla jeep ci sarà solo la propria famiglia: in questo caso gli itinerari e le spiegazioni saranno studiati ad hoc.
La riserva privata di Sanbona invece, a poco più di 2 ore di auto da Cape Town, è famosa per la presenza del raro leone bianco. Tra le accomodation proposte, Il Gondwana Lodge (http://www.sanbona.com/propertycontent.asp?pageID=500) è una struttura pensata appositamente per le famiglie: 12 lussuose suite con una vista sulle montagne e sul paesaggio circostante. Qui il safari è accessibile per bambini dai 4 anni in su, e sono diverse le attività dedicate ai piccoli ospiti, come un percorso attraverso il giardino di Gondwana per conoscere tante curiosità sugli animali oppure la visita ai siti dove viveva l’antica popolazione San, le cui tracce sono ben visibili grazie alle incisioni sulla roccia. La sera invece, tutti insieme all’aria aperta per osservare le stelle.

 

Stampa
Feb
12

Walk of Fame in Australia


L’Adelaide Festival Centre ha annunciato che costruirà una passeggiata in stile Hollywood dedicata alle star come parte del progetto di riqualificazione del Festival Centre che avrà inizio proprio nel 2016.
La passerella dei divi includerà inizialmente più di 120 nomi di alcuni dei grandi artisti che hanno segnato le tappe del Festival Centre di Adelaide. Da Paul Kelly a Natalie Cole, Mel Gibson, Geoffrey Rush, tutti artisti in predicato di avere la propria stella nella strada più ambita della città.
La Walk of Fame fungerà da lungomare est-ovest lungo il lato fiume Torrens, fornendo l'accesso pedonale al Dunstan Playhouse e al Festival Centre. La passeggiata è destinata a diventare una delle principali attrazioni della zona rivitalizzata del Riverbank.
Douglas Gautier, CEO e Direttore Artistico di Adelaide Festival Centre, ha detto che: "la riqualificazione del Riverbank migliorerà l’offerta delle attrazioni attuali e ne creerà altre per tutti i visitatori. Siamo felici di dare vita al progetto della Walk of Fame che celebrerà i grandi artisti locali e le stelle, passate e presenti, che si sono esibite nel Festival Centre di Adelaide."
Il pubblico sarà direttamente coinvolto nella selezione degli artisti. Sono stati selezionati per il voto diversi artisti per ogni anno di attività del Centro dal 1973. Tra questi saranno scelti mediante votazione pubblica quelli che accederanno alla Walk of Fame.
Oltre a quelle scelte del pubblico, saranno selezionate altre due star per ogni anno, una dall'Adelaide Festival Centre Trust e una da una giuria di critici con attenzione particolare agli artisti australiani.

Gli elenchi degli artisti sono state compilati da Performing Arts Collection of South Australia in collaborazione con altre organizzazioni artistiche.
L’Adelaide Festival Centre è la sede principale degli eventi artistici del South Australia. Fondato nel 1973, ha ospitato oltre 828.000 persone nel corso della sua attività e 1.400 eventi ogni anno. Oltre a presentare spettacoli di teatro, danza, musica e mostre, l’Adelaide Festival Centre produce quattro festival internazionali: Adelaide Cabaret Festival, Adelaide Guitar Festival, Come Out Children’s Festival e OzAsia Festival.

Per informazioni www.it.southaustralia.com

Stampa
Feb
12

Due nuove rotte per la Turchia con Eurowings

Per la prossima estate Eurowings completa il programma Turchia con l’aggiunta di nuove rotte dagli aeroporti di Düsseldorf e Colonia/Bonn. La compagnia aerea tedesca opera un collegamento settimanale rispettivamente da Colonia/Bonn a Samsun e da Düsseldorf a Kütahya Zafer.
Entrambe le rotte sono già prenotabili in internet sul sito www.eurowings.com o tramite call center al numero 199 257 013.
La rotta Colonia/Bonn – Samsun sarà operata da un Airbus A319 a partire dal 29 maggio di quest’anno con un volo settimanale di domenica. Partenza dall’aeroporto Konrad-Adenauer alle 5.45 con ritorno da Samsun alle 10.05. La città è la più grande metropoli turca della regione del Mar Nero circondata da chilometri di spiagge sabbiose. Chi ama camminare trova nei boschi e nei monti circostanti luoghi incantevoli. Le sponde e i laghi formati dal delta del fiume offrono stupende opportunità per pescare. Fra i luoghi di interesse storico da visitare spiccano le moschee Pazar, risalente al 14° secolo, e Ulu oltre al memoriale di Atatürk, simbolo della guerra di liberazione, situato nel parco cittadino. Samsun gode del clima subtropicale tipico della costa del Mar Nero.
Il collegamento fra Düsseldorf e Kütahya Zafer avrà inizio il 29 maggio 2016 e opererà con un volo alla settimana di domenica con partenza dalla Germania alle 6.15 e ritorno dalla Turchia alle 10.20 ora locale
L’aeroporto di Kütahya Zafer serve l’area intorno alle città di Afyon, Uşak e Kütahya nella Turchia centrale ed è operativo dal novembre 2012. Il moderno aeroporto offre un accesso facile e veloce a una regione della Turchia dai molteplici paesaggi e dalle inestimabili bellezze archeologiche.

Stampa
Feb
11

Si balla sulla neve del Tirolo

Nelle locations di Spectre l’ultimo film di James Bond 007 la stagione invernale dura fino a maggio. Sölden è la località più nota dell’Ötztal, un vero eldorado per gli amanti delle attività sportive sulla neve abbinate al divertimento fino a notte fonda. L’area sciistica dispone di 150 chilometri di piste collegate tra di loro da 35 modernissimi impianti di risalita. Si parte da quota 1.350 m per salire fino a 3.250 m sulle nevi -never-ending- dei ghiacciai di Rettenbach e Tiefenbach. Sölden è l’unica località austriaca a vantare un’area sciistica che comprende 3 vette oltre i 3.000 metri, che si raggiungono, sci ai piedi, attraverso il panoramico percorso BIG 3, un itinerario di 50 km da percorrere in una giornata con un dislivello di 10.000 m. alla scoperta delle vette a 360° sulle futuristiche piattaforme d’acciaio e vetro, appositamente create sulle cime, oppure passando accanto all’Ice Q, il rifugio più futuristico delle Alpi.
Tra i richiami e le attrazioni dell’Ötztal, le proposte serali, per un pubblico giovane e lifestyle alla ricerca di divertimento puro. Sölden è infatti la località di vacanza con il più alto concentrato di locali notturni d’Austria, dalle lounge bar alle discoteche alla moda, ai keller tipici dove si degustano le specialità tirolesi.
Un pacchetto di fine stagione dedicato ai giovani - L’Electric Mountain Festival raggiunge il suo culmine l’8 e 9 aprile 2016
La quinta edizione del festival di musica elettronica www.electric-mountain-festival.com, che ha già visto in consolle personaggi come David Guetta e DJ Antoine, giunge al suo culmine l’8 e il 9 aprile 2016 con la partecipazione di alcuni noti DJ internazionali, che si esibiranno in alcune esclusive locations della valle, tra le quali il monte Giggijoch a 2.300 m di quota. Soelden ritorna ad essere l’epicentro della DJ music. Tra gli ospiti di quest’anno Nervo, Watermaet, You not us, Rudy mc Shany. Per l’evento c’è un pacchetto soggiorno che parte da Euro 281,00 a persona e che prevede 3 notti di pernotto, 2 giorni di skipass-keycard, entrate ai concerti, Electric Mountain Festival – Goody, noleggio sci/snowboard e scarponi
Dalla pista da sci alla pista da ballo - A colpi di Salsa il Snow Festival dal 15 al 17 aprile
Nella località di Obergurgl/Hochgurgl, il paese più alto della Oetztal, si fa vacanza all’insegna del “Top Quality Skiing”. L’area sciistica parte da 1.930 m e arriva a 3.082 m, garantendo la neve perfetta da novembre a maggio. I 24 impianti di risalita servono un comprensorio di 110 km di piste, tra rifugi di design, hotels rinomati e direttamente adiacenti alle piste con panorami mozzafiato. Nel periodo dal 15 al 17 aprile si fa vacanza all’insegna dei ritmi caraibici. Gli appassionati di Salsa troveranno non solo workshops dedicati al ballo, ma anche divertimento nei rifugi e lungo le piste, passeggiate, sciate. Il tutto al ritmo di salsa www.salsasnowfestival.at. Il pacchetto soggiorno parte da euro 250,00 e comprende: 3 notti in b&b,, ticket di partecipazione a tutti gli eventi, skipass e un'altra piccola sorpresa.
Per informazioni: Ötztal Tourismus - Tel.: +43 (0) 57200 Fax: +43 (0) 57200 201 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – www.oetztal.com

Stampa
Feb
11

Vino in Festa da aprile

Anniversario importante per la kermesse enogastronomica Vino in Festa, che quest’anno festeggia i suoi primi dieci anni confermando con entusiasmo l’obiettivo per cui è nata: ovvero promuovere la cultura, le tradizioni, l’arte, il territorio e i molteplici sapori della Strada del Vino dell'Alto Adige. L’inaugurazione è fissata per il prossimo 22 aprile presso il Castel d’Enna a Montagna: una giornata per dare il via ai festeggiamenti, ma anche l’occasione per premiare (e degustare) i migliori Pinot neri. La manifestazione proseguirà fino a sabato 11 giugno, con il gran finale affidato all’immancabile Notte delle Cantine. Come sempre saranno sedici in tutto i comuni coinvolti e tantissimi gli appuntamenti in programma: dai grandi “classici” – Il Lagrein al passo col tempo, la colazione allo spumante “Swinging bubbles” – alle interessanti novità, come l’edizione speciale del VinoSafari all’insegna del binomio “vino e architettura”.

Vino & architettura: il 3 maggio edizione speciale di VinoSafari per festeggiare i dieci anni di Vino in Festa
Appuntamento il 3 maggio con una versione inedita di VinoSafari, l’intramontabile escursione enologica per chi ama degustare, ma anche saperne di più su territorio, tecniche di coltivazione e produttori: in occasione di Vino Festa verrà proposto infatti un percorso di scoperta tutto incentrato sul binomio vino e architettura. Durante il tour si potranno ammirare masi vinicoli e residenze in stile architettonico tipico dell’Oltradige, edifici con elementi gotici tedeschi e del Rinascimento italiano, oltre a cantine dal design decisamente contemporaneo. Il prezzo è di € 110 a persona e include il trasferimento in autobus da/all’albergo, le visite alle cantine, il pranzo di degustazione con abbinamento vini, una guida paesaggistica e una piccola merenda a fine tour.

Tra Terlano e Salorno, un calendario fitto di eventi per esperti e semplici appassionati
Anche quest’anno il programma di Vino in Festa è talmente vasto ed eterogeneo da riuscire ad accontentare sia il turista che vuole andare alla scoperta del territorio di Bolzano e dintorni (www.bolzanodintorni.info), sia l’esperto di vini che vuole approfondire le proprie conoscenze con degustazioni, visite alle cantine e passeggiate didattiche tra i vigneti.
Le prime giornate saranno all’insegna del rinomato Pinot nero: dopo l’inaugurazione del 22 aprile a Montagna, si proseguirà infatti fino al 2 maggio con Le notti del Pinot nero a Ora, Montagna, Egna e Salorno, ovvero i paesini che sorgono nella zona della collina di Castelvetere (per l’occasione i ristoranti della zona proporranno menù con abbinamenti a tema). E contestualmente ci saranno anche le Giornate Altoatesine del Pinot nero, a Egna e Montagna dal 30 aprile al 2 maggio: oltre alla premiazione dei vincitori del Concorso Nazionale, non mancheranno degustazioni guidate e seminari.
Il 24 aprile ci si sposterà invece a Caldaro, per la Passeggiata tra atmosfera e gusto: musica, ottimi vini e le immancabili specialità culinarie, cui si aggiungerà un’interessante escursione tra le varie aziende vitivinicole locali. Ancora a Caldaro, sabato 7 maggio, per il mitico Wineparty: appuntamento dalle ore 20 presso il Winecenter, dove i vignaioli locali proporranno i loro migliori vini bianchi e rossi, infine assaggi e dj-set per concludere la serata; il 14 maggio invece degustazione di vini di vitigni storici altoatesini e visita guidata (Museo del Vino, Caldaro) e il 20 maggio, nella piazza Principale del paese, va in scena “Il meglio di Caldaro” con premiazione dei migliori vini del lago omonimo. Per chi infine vuole fare un tuffo nella storia, imperdibile l’appuntamento con “Aromatites: vino aromatizzato secondo le ricette dell’antica Roma” (22 maggio, Museo del Vino di Caldaro).
Il 20 maggio è la volta della località di Cornaiano-Appiano, dove l’associazione “Weinwelt” organizza la serata dedicata alla “fioritura della vite”. Per chi ama gli approfondimenti cultural-gastronomici, da segnalare anche “Termeno incontra la Mosella” (21 maggio a Termeno), la Passeggiata all’insegna del Gewürztaminer (29 maggio) – durante la quale si potrà visitare anche l’Hoamet-Tramin Museum, con la sua grande collezione di etichette storiche provenienti da tutto il mondo – e le due degustazioni in programma il 4 giugno in piazza Municipio a Salorno e lungo il sentiero didattico di Cornaiano.
Per chi invece preferisce fare festa, divertirsi e ascoltare musica, non c’è che l’imbarazzo della scelta: dalla Notte di S. Urbano a Terlano (25 maggio) al Wineparty Alto Adige (27 maggio, Parkhotel Laurin a Bolzano), dalla la colazione allo spumante “Swinging bubbles” (29 maggio a Bolzano) a Vino & Musica a Cortaccia (1 giugno).

Gran finale con la Notte delle Cantine
Appuntamento clou della manifestazione si conferma sempre la Notte delle Cantine, che l’11 giugno chiuderà alla grande questa decima edizione di Vino in Festa: fino a mezzanotte, le cantine lungo la Strada del Vino dell’Alto Adige saranno aperte ai visitatori, che potranno scegliere tra degustazioni, incontri, concerti e golosi assaggi di specialità regionali (a disposizione un servizio navetta che collega tra loro le cantine).

Ulteriori informazioni e programma dettagliato di Vino in Festa:
www.stradadelvino-altoadige.it o www.bolzanodintorni.info


Muoversi green. Le proposte per chi vuole lasciare a casa l’auto
· In treno, con le Ferrovie Austriache e Tedesche
Con i treni DB-ÖBB EuroCity si raggiunge comodamente Bolzano da Verona a partire da soli 9 € (da Bologna e Venezia SL a partire da 19 €). I bambini fino a 14 anni viaggiano gratis, se accompagnati da un genitore o da un nonno. Per maggiori informazioni: www.megliointreno.it
· Mobilcard Alto Adige
Con Mobilcard, si possono utilizzare tutti i mezzi pubblici del Trasporto Integrato per scoprire l’Alto Adige. Biglietto valido per 7 giorni a 28 €, oppure 3 giorni a 23 € e 1 giorno a 15 €. Mobilcard Junior (sotto i 14 anni) costa la metà, mentre i bambini fino a 6 anni viaggiano gratis.
· Winepass PLUS
Abbina museumobil Card e l’offerta lungo la Strada del Vino. Il WinePass PLUS è incluso nel prezzo di pernottamento di strutture scelte e apre le porte al mondo affascinante della Strada del Vino dell’Alto Adige. Per informazioni: www.stradadelvino-altoadige.it



Informazioni:
Consorzio Turistico Bolzano Vigneti e Dolomiti
tel. 0471 633 488
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.bolzanodintorni.info

Stampa
Feb
11

Chianti Lovers a Firenze

È rosso, frutto della passione, punta alla qualità ed è piacevole in compagnia…domenica 14 Febbraio è il giorno dei Chianti Lovers. A Firenze presso l’Ex-Manifattura Tabacchi il Consorzio Vino Chianti presenta la vendemmia 2015 e la Riserva 2013.

L’Ex-Manifattura Tabacchi, esempio di archeologia industriale, accoglierà il pubblico #chiantilovers dalle ore 16:00 alle 22:00 nel giorno di San Valentino.

L’edizione 2016 si preannuncia ricca di buone aspettative per la qualità della vendemmia 2015. Madre Natura ha dato un grande aiuto a ottenere un buon frutto in vigna, l’esperienza avrà fatto il resto in cantina, i Chianti Lovers fremono. L’Anteprima 2015 fu un successo con 2.400 visitatori, 100 le aziende presenti con oltre 400 tipi di vini proposti, per il 2016 l’obiettivo è superare i datii dell’anno precedente, coinvolgendo addetti ai lavori e grande pubblico in numero crescente.

Si degusterà e si parlerà del valore economico del vino Chianti, tra i più conosciuti nel mondo dei vini italiani, conta una produzione di 800 mila ettolitri e 110 milioni di bottiglie commercializzate.

I principali mercati esteri sono Stati Uniti, Germania e Giappone, si stanno facendo interessanti anche il Sud America e l’Oriente, un’attenzione costante verso l’internazionale senza trascurare i Chianti Lovers locali.

Da non confondersi con il novello, il 14 febbraio sarà l’anteprima perché, come da Disciplinare, il Chianti può essere messo sul mercato il primo ottobre dell’anno successivo rispetto alla vendemmia, mentre per la Riserva l’invecchiamento minimo prima della commercializzazione è di 24 mesi.

Come enuncia il detto “il buon vino migliora con il tempo” e il buon Chianti regge bene all’invecchiamento. Per un San Valentino da celebrare e una bottiglia da aprire in un giorno speciale.

Per info e biglietti

http://www.consorziovinochianti.it/2016/notizia/anteprima-chianti-2016/

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare la navigazione del sito e per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, leggi la nostra politica sulla privacy.

Se continui la tua navigazione di questo sito, significa che stai accettando i cookies in esso contenuti.

Info