Bretagna, tra ostriche e gallettes

Bretagna, tra ostriche e gallettes

Testo e foto di Sonia AnselmoCANCALE - Ostriche, ostriche e ancora ostriche. Tonnellate di molluschi appena presi dall'acqua, da gustare al mercato o sui banchi dei pescatori così direttamente, con una goccia di…

Rennes, gioiosa e colorata

Rennes, gioiosa e colorata

Testo e foto di Sonia Anselmo RENNES - Il sabato è un giorno speciale a Rennes. Le vie del centro si riempiono di colori e profumi, in una gioia per gli occhi e per…

Zermatt: ghiaccio, rocce e sua Maestà il Cervino

Zermatt: ghiaccio, rocce e sua Maestà il Cervino

Testo e foto di Luca Trambusti ZERMATT - Sino al 14 luglio 1865 nessuno aveva messo piede sulla vetta del Cervino, ritenuto inviolabile per la sua forma ardita. Da quel drammatico giorno della prima…

Versatile Innsbruck

Versatile Innsbruck

Testo di Eva VallarinINNSBRUCK - Scarponi da montagna o look elegante? Se la destinazione è Innsbruck si dovrà prevedere una valigia più grande per contenere tutto. La capitale delle Alpi è un centro di…

Parco dei Vulci, a casa degli Etruschi

Parco dei Vulci, a casa degli Etruschi

Testo e foto di Sonia Anselmo VULCI - Il sole picchia senza pietà sui resti antichi, sui campi e sulle mucche al pascolo. Fa davvero caldo l'estate a Vulci, antica città etrusca, oggi un parco naturalistico…

Vivace e colorata Chania

Vivace e colorata Chania

Testo e foto di Sonia Anselmo CHANIA - Il porto veneziano si accende di mille luci di notte, tra locali e bar. L'atmosfera è vivace ed elettrica. Di giorno, invece i piccoli batteli si muovono nelle…

Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.
Stampa
Lug
30

Deutschland Pass per vedere la Germania

Esplorare la Germania per un intero mese in maniera conveniente ed ecologica è possibile anche quest’estate grazie al Deutschland-Pass di Deutsche Bahn (DB). Il pass è valido per trenta giorni in tutta la Germania per un numero illimitato di viaggi sui treni DB, compresi ICE e IC/EC. E’ possibile utilizzare anche i treni notturni City Night Line all’interno della Germania e i treni ICE-Sprinter pagando un supplemento. Per gli IC Bus è necessaria una prenotazione a pagamento obbligatoria. Un ulteriore vantaggio di quest’anno: ogni cliente riceve, acquistando un Deutschland-Pass, un buono di 50 Euro per l’acquisto di un pass Interrail. “Il Deutschland-Pass è la nostra offerta forfettaria per l’estate. Che si tratti di una breve vacanza oppure di una visita ai parenti o agli amici, viaggiare in modo più conveniente e più flessibile del Deutschland-Pass è piuttosto difficile”, dichiara Ulrich Homburg, Presidente della Divisione Passeggeri di Deutsche Bahn.

I giovani fino ai 18 anni compiuti possono acquistare il Deutschland-Pass per 159 Euro. I giovani fino ai 26 anni viaggiano a partire da 269 Euro. Gli adulti da 27 anni in su invece pagano 349 Euro (1°classe: 449 Euro). Viaggiare in due oppure in famiglia è particolarmente conveniente: per due adulti il Deutschland-Pass è acquistabile a partire da 469 Euro (1°classe: 669 Euro). I bambini sotto ai 15 anni accompagnati da genitori o nonni viaggiano gratuitamente, se inseriti sul pass al momento dell’acquisto (sono esclusi i giovani fino ai 18 anni).La vendita sarà possibile dal giorno 27.06. al giorno 31.08.2015. Il Deutschland-Pass può essere utilizzato fino al giorno 13.09.2015. I pass possono essere acquistati in tutti i punti vendita DB, alle macchinette automatiche in Germania e sul sito www.bahn.com/it. Il Deutschland-Pass è valido solo per l’intestatario ed insieme al documento di riconoscimento.

Stampa
Lug
29

Novità 2016 per Swiss

Con l’arrivo del primo di nove Boeing 777-300ER, a gennaio 2016, SWISS inaugura una nuova era per la propria flotta intercontinentale.
Con 340 posti, una cabina innovativa in tutte le tre classi di servizio, la disponibilità, per tutti i passeggeri, del collegamento internet wireless, il nuovo aeromobile sarà utilizzato, a partire dall’estate 2016, sulle tratte per l’Asia, il Sudamerica e la costa occidentale USA.

Stampa
Lug
29

Calici di stelle a Siena

Per celebrare la Notte di San Lorenzo, Siena si veste a festa per esaltare i suoi ‘astri’ più luminosi: arte, musica e vino. Lunedì 10 agosto torna tutto rinnovato il tradizionale appuntamento con "Calici di Stelle”, organizzato dal Comune di Siena, in collaborazione con Associazione Città del Vino e Unione Astrofili senesi. La notte dei desideri si accende a Siena con un programma ancora più ricco e che avrà al centro cultura, eccellenze vinicole delle Terre di Siena, musica e possibilità di visitare in notturna alcuni dei luoghi più suggestivi della città: il Museo Civico, la Torre del Mangia, Palazzo Chigi Saracini, sede dell'Accademia Chigiana.

Aperture straordinarie in notturna. Il ‘cuore’ della Notte di San Lorenzo batterà in Piazza del Campo e in particolare all’interno del Palazzo Pubblico dove, dalle ore 21 a mezzanotte, i partecipanti potranno visitare, il Museo Civico, assistere a performance musicali dal vivo e partecipare alle degustazioni guidate. Dalle ore 21 sulla Loggia dei Nove, affacciata su Piazza del Mercato e con una vista mozzafiato che si apre verso Sud fino al Monte Amiata, l’Enoteca Italiana guiderà i visitatori in un viaggio enologico alla scoperta delle etichette senesi. Alle ore 22, presso la Sala del Mappamondo, sarà la musica classica ad essere protagonista con il concerto operistico a cura degli allievi e dei docenti dell'Istituto Superiore di studi Musicali Rinaldo Franci.

700 anni della Maestà di Simone Martini e la mostra sugli ori di Siena. L’edizione 2015 di ‘Calici di Stelle’ sarà impreziosita dai festeggiamenti del settimo centenario della ‘Maestà’ di Simone Martini. Era, infatti, il 1315 quando Simone Martini concluse la maestosa opera, commissionatagli tre anni prima dal Governo dei Nove per la Sala del Mappamondo di Palazzo Pubblico. In occasione dei 700 anni della Maestà, sotto l’affresco, è stata allestita la mostra, dal titolo ”La Maestà, le Contrade: ori di Siena” dell’artista - orafo Diego Percossi Papi. Durante la notte di San Lorenzo, dalle ore 21 Diego Percossi Papi accompagnerà i visitatori alla scoperta dei 119 gioielli, ispirati alle Contrade di Siena e dell’abbagliante miniatura dedicata alla Maestà di Simone Martini. La mostra si presenta come un omaggio a Siena e al suo patrimonio culturale immateriale, dal quale scaturiscono valori, spirito di comunità e sentimenti.

Concerto e apertura notturna dell’Accademia Chigiana. Tra le protagoniste di ‘Calici di Stelle’ c’è la prestigiosa Accademia musicale Chigiana, fondata nel 1932 dal mecenate Conte Guido Chigi Lucarini Saracini. Alle ore 19 il Salone di Palazzo Chigi Saracini, in Via di Città, si illuminerà a festa per il Concerto Chigiana Factor degli allievi della classe di clarinetto di Alessandro Carbonare. Dalle 21 a mezzanotte, la corte di Palazzo Chigi Saracini ospiterà la degustazione di vini a cura di Enoclub Siena.

Il convegno alla Fondazione Mps. L’edizione 2015 di ‘Calici di Stelle’ prevede inoltre il seminario “Sangiovese e gli altri vitigni autoctoni toscani: il progetto Sangiovese Purosangue”, aperto a produttori, tecnici, operatori e appassionati. L’incontro si terrà a Palazzo Sansedoni (Banchi di Sotto 34) alle ore 17. A seguire la degustazione curata da Enoclub Siena, in collaborazione con AIS Siena. L’ingresso è gratuito, ma è richiesta la prenotazione al numero 0577 - 246042.

Calici di Stelle. L’evento organizzato dal Comune di Siena – Assessorato al Turismo è a pagamento e prevede prezzi differenziati: ingresso Museo Civico con degustazione 5 euro; Torre del mangia (senza degustazione) 10 euro; ingresso Accademia Chigiana con degustazione 5 euro; degustazione. Per informazioni è possibile chiamare il Comune di Siena ai numeri 0577 292223/292220 in orario di ufficio oppure scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Stampa
Lug
29

Salento International Film Festival a settembre

Il Salento International Film Festival (SIFF) rinnova nel suo sesto appuntamento la volontà di celebrare e promuovere i nuovi talenti e le loro opere con particolare attenzione al lavoro dei giovani. Il cinema indipendente, sia italiano che straniero, è il vero protagonista.

Non solo un concorso internazionale ma anche una iniziativa volta a vestire Tricase di una sofisticata nota di mondanità. Un evento divenuto di prestigio grazie alle valenze artistiche del festival, alla bellezza e alla eleganza della location, Piazza Pisanelli, ma soprattutto grazie alle personalità italiane e internazionali che interverranno, testimonianze di mondi diversi per offrire una eterogenea visione sul cinema, l'arte e la cultura.

Il Salento International Film Festival sceglie come location privilegiata il centro storico di Tricase e il Palazzo dei Principi Gallone, sontuoso monumento e centro culturale della Città, e per 9 giorni - dal 5 al 13 Settembre 2015 - il cinema sarà protagonista di un grande evento culturale e turistico.
L'obiettivo primario del SIFF consiste nel favorire la conoscenza e la diffusione del cinema indipendente, creando un'occasione di confronto tra le produzioni cinematografiche internazionali e nazionali consapevoli del fatto che il cinema è la forma più potente di comunicazione culturale e di legame tra culture e popoli.

Il Salento International Film Festival è diventato un evento internazionale grazie al concetto di "Festival Itinerante", che è iniziato a Londra presso il Prince Charles Cinema (l'unico cinema indipendente nel centro di Londra) nel 2010. Da allora "SIFF Tour" ha presentato molti film indipendenti di tutto il mondo in città come Londra, Zurigo, Mosca, San Pietroburgo, Hong Kong, Shanghai, Pechino, Santiago del Cile, New York e prossimamente a Dubai e Yerevan in Armenia.

Il "SIFF TOUR" offre diversi programmi di recenti lungometraggi indipendenti e cortometraggi selezionati e presentati al Salento International Film Festival. Il tour dà ai registi un'ulteriore opportunità di avere il loro lavoro presentato a un pubblico internazionale, e al pubblico una rara opportunità di apprezzare film indipendenti di qualità, che non avrebbero avuto una distribuzione internazionale.

"Il Salento ormai da anni non è più solo una località da turisti "mordi e fuggi", ma una terra di cultura e confronti internazionali. Il nostro Festival ne è senza dubbio una dimostrazione, portando le sue pellicole in decine di città in tutto il mondo. A settembre a Tricase il cinema indipendente troverà un punto di riferimento, mettendo a confronto artisti di tutto il mondo nell'incredibile terra che ci ospita. In questi anni abbiamo dimostrato come sia possibile anche fare promozione turistica con pochi fondi, puntando sulle idee e sulla qualità, portando il Salento in decine di città e raccogliendo consensi ed attenzione: Londra, Zurigo, Mosca, San Pietroburgo, Hong Kong, Shanghai, Pechino, Santiago del Cile, New York e prossimamente a Dubai e Yerevan in Armenia." - ha dichiarato Gigi Campanile, Direttore del SIFF.

Stampa
Lug
28

Betania è diventata sito Unesco

Il Jordan Tourism Board è lieta di annunciare che Betania Oltre il Giordano, il sito dove fu battezzato Gesù da Giovanni il Battista che dista meno di 10 chilometri dal Mar Morto, è stato iscritto nella lista dei Patrimoni Mondiali dell’UNESCO.
"Il Battesimo del sito è considerato uno dei più importanti siti del pellegrinaggio cristiano. Designato dal Vaticano come uno dei cinque luoghi del pellegrinaggio santo in Giordania, Betania è il sito dove Gesù fu battezzato da Giovanni e dove Gesù iniziò il suo ministero. Siamo onorati di tali riconoscimenti per l'impatto culturale, religioso e spirituale di questo luogo unico al mondo, "ha detto il dottor Abed Al-Razzaq Arabiyat, Direttore Generale del Jordan Tourism Board.

La scoperta di Betania è stato per secoli un grande giallo storico, perché nessuno sapeva con esattezza dove Gesù fosse stato battezzato. Le stupefacenti ricerche archeologiche effettuate a partire dal 1966, tra il fiume Giordano e la Collina di Elia, hanno consentito di identificare quest’area come la biblica Betania oltre il Giordano.

Betania, nota anche come Al-Maghtas, diventa il quinto sito Unesco presente in Giordania dopo il Castello Omayyade di Amra, Um Ar-Rasas, il deserto del Wadi Rum e la città perduta di Petra.

Per informazioni: www.visitjordan.com

Stampa
Lug
28

Rural Festival e la biodiversità agricola

Il weekend del 5 e 6 settembre 2015 Rivalta di Lesignano De' Bagni (Parma), sulle prime colline tra Langhirano e Traversetolo, ospiterà un nuovo viaggio alla scoperta del patrimonio rurale della zona. L'idea del Rural Festival nasce dall'impegno da parte di agricoltori e allevatori della zona di far conoscere e assaggiare i propri prodotti. Una ventina di aziende custodi di antiche razze animali e varietà ortofrutticole disseminati tra le province di Parma e Reggio Emilia, faranno gustare la biodiversità con stand gastronomici che offriranno assaggi di salumi di maiale nero, pane di grano del Miracolo, pappa al pomodoro Riccio di Parma, maltagliati all'uovo di gallina Romagnola, tortel dols, torta di patata Quarantina, arrosto di tacchino di Parma e Piacenza, formaggi biologici, focaccia di frumento Gentilrosso, cipolla Borettana, zucca Violina al forno, orzo Leonessa, succo fresco di uva malvasia odorosissima, torta di di prugna Zucchella, vino di uve Fortana e Termarina. Una mostra-mercato ma soprattutto un'esperienza diretta, da vivere con tutti i sensi negli spazi di una grande stalla nella riserva naturale del parco Barboj tra frutti e filari di viti antiche con varietà di mela Rosa, Seriana, Musona e "pòm salàm", ma anche fico Brogiotto nero e Dottato verde, pera Nobile e prugna Zucchella.
Un luogo votato alle biodiversità agricole e naturali, al centro di una cornice protetta, tra vulcanelli di fango, increspature, calanchi, siepi, boschi di querce e tanto verde a perdita d'occhio. Nei due giorni sarà poi possibile percorrere i sentieri circostanti sia a piedi che in bicicletta.
Il festival ospiterà anche un parco animale di antiche razze con il maiale nero, pecora Cornigliese, il cavallo Bardigiano, la gallina Romagnola, il tacchino di Parma e Piacenza, la vacca grigia Appeninica, asino Romagnolo e una mostra di trattori d’epoca Landini, con la messa in moto dei modelli prodotti tra gli anni Trenta e Cinquanta. Una festa di fine estate, quella del Rural Festival, e un'opportunità per scoprire e riscoprire modi e sapori antichi da molto tempo scomparsi dalle nostre abitudini e varietà alimentari che rischiano di andare perdute. Perchè la valorizzazione della biodiversità passa attraverso la trasformazione in prodotti e in piatti capaci di trasmettere il loro valore nutrizionale e organolettico.
Orario: 10-19, ingresso gratuito.

Per informazioni:
Rural Festival
Parco Barboj – Rivalta di Lesignano De' Bagni – Parma
Tel: 342.9128266 e 337.1185789
Web: www.rural.it

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare la navigazione del sito e per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, leggi la nostra politica sulla privacy.

Se continui la tua navigazione di questo sito, significa che stai accettando i cookies in esso contenuti.

Info