Graz, dove il passato incontra il futuro

Graz, dove il passato incontra il futuro

Testo di Sonia AnselmoGRAZ - Il campanile della chiesa di San Francesco, al di là del fiume, si sdoppia specchiandosi sulla Bolla Blu avvenieristica. L'oblò del museo incornicia l'orologio della torre. Enormi buche di…

Svizzera d'inverno, tra sport e feste

Svizzera d'inverno, tra sport e feste

Testo di Angela Rubino ZERMATT - Le foto e i filmati d'epoca, rigorosamente in bianco e nero, fanno commuovere e un po' sorridere. Sciatori abbigliati con bizzare tenute, goffi movimenti sulla slitta o trainati…

Stoccolma, un caldo Natale

Stoccolma, un caldo Natale

Testo di Iride Conti STOCCOLMA- Calore nel grande nord, mentre le luci di Natale illuminano le vie e scaldano gli animi. Dicembre è un mese particolare per Stoccolma e la Svezia. Quando la temperatura…

Alla scoperta di Graz con il Gastro-Tour

Alla scoperta di Graz con il Gastro-Tour

Testo di Sonia AnselmoGRAZ - Non è ancora l'alba e Graz è già animata. I numerosi contadini della regione sistemano la merce appena raccolta sulle bancarelle: è il mercato contadino, dal lunedì al sabato…

Sabbioneta e il sogno dei Gonzaga

Sabbioneta e il sogno dei Gonzaga

Testo di Gioia Stella Mesano SABBIONETA - Racconta la storia di un sogno. Quello di Vespasiano Gonzaga Colonna, del ramo cadetto dell'importante famiglia di Mantova, che volle costruire durante il Cinquecento una città ideale.…

Mekong dal fascino senza tempo

Mekong dal fascino senza tempo

Testo e foto di Sonia Anselmo CAN THO - Il piccolo sampam sembra volare sulla superficie, mentre la ragazza dal cappello a cono rema senza sosta. Il canale è affollato di altre imbarcazioni uguali,…

Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.
Stampa
Nov
28

Genova low cost per Natale

Scopri una città soprendente, tra arte e storia, cultura e tradizione, eventi, enogastronomia e un’offerta da non perdere su www.visitgenoa.it tutti i dettagli sull’offerta promozionale, le informazioni utili per visitare e vivere la città e il calendario degli eventi in programma:
OFFERTE LOW COST DA NON PERDERE: Pacchetto Arte: pernottamento + mostra Frida Kahlo + visita guidata centro storico o Palazzi dei Rolli 
Pacchetto Famiglia: pernottamento + Acquario (ingresso scontato durante fascia oraria da definire) + Museo Galata o Città dei bambini
Pacchetto Enogastronomia: pernottamento + visita guidata botteghe storiche + corso cucina tipica

Genova “si accende”, durante le festività natalizie, con tantissime iniziative che animeranno la città a partire dall’8 dicembre: presepi storici ed artistici, mercatini, botteghe storiche, concerti, cerimonia del Confeugo, che rievoca antiche tradizioni cittadine, Circumnavigando Festival e molti altri eventi.
Pochi sanno che la tradizione presepiale genovese risale agli inizi del XVII secolo e si sviluppa a tal punto da far sì che Genova si affermi, accanto a Napoli, come uno dei centri più attivi nella produzione di figure da presepe.
Il documento più antico che attesta l'esistenza di un presepe a Genova è costituito dalla cronaca manoscritta del Convento carmelitano di Monte Oliveto, presso Multedo, sobborgo costiero di Genova che, alla data di Natale del 1610, registra: “.... il P.re Alberto Honeto la prima volta espone in publico nella capella della Croce nella chiesa il misterio dello Presepio di figure di legno vestite d'habiti proporzionati à dette figure vagamente contesti (...) che con mutando d'habiti serve ancora a rappresentare il misterio dell'offerta dè Regi; e dell'appresentazione di N.o S.e nel Tempio”. Oggi l’antico manoscritto è conservato presso la Biblioteca Universitaria di Genova. La cronaca attesta, per la prima volta a Genova, l'uso di manichini articolati e vestiti per un presepe e, contemporaneamente, la sua scansione temporale in scene successive: Adorazione dei pastori, Adorazione dei Magi e Presentazione al Tempio. Quest'ultima scena veniva allestita in prossimità del 2 febbraio, data che chiude il ciclo natalizio con la festa popolare della Candelora, cosiddetta per l'usanza di benedire le candele, simbolo di Cristo “luce per illuminare le genti”.


Tra i presepi più suggestivi: il presepe del Santuario di Nostra Signora Assunta di Carbonara, detto “La Madonnetta”, presenta storiche statuine (databili dal XVII al XIX secolo) in un’ambientazione assai scenografica della Genova antica. Il santuario è raggiungibile utilizzando la funicolare che dal centro cittadino (Largo Zecca), sale verso le colline del Righi, scendendo alla fermata “Madonnetta”. Il viaggio in funicolare offre senza dubbio un’occasione unica per godere di suggestive viste “verticali” tra le case e il mare.

Il Museo Giannettino Luxoro – Musei di Nervi conserva una raccolta di figurine presepiali, imponente per numero e qualità dei pezzi, tra cui la serie di statuine lignee genovesi settecentesche raffiguranti i vari personaggi della scenografia presepiale e alcune rare sagome in cartone dipinto di area lombarda.
Da non perdere il presepe biblico animato di Franco Curti presso l’Auditorium del Museo dei Beni Culturali Cappuccini di Genova, presepe meccanico con 150 statuine in movimento e i quasi 40 metri quadrati di scene e ricostruzioni paesaggistiche di Betania, di Gerusalemme e Betlemme al tempo di Gesù.
All’interno del Museo sono inoltre esposte, come tradizione, le statuine settecentesche a manichino della prestigiosa scuola di Anton Maria Maragliano e Pasquale Navone accompagnate da statuine popolari genovesi e napoletane.
Il presepe del Museo dell’Accademia Ligustica di Belle Arti è uno dei presepi più piccoli al mondo. Una preziosa cornice in ebano e filigrana d'argento racchiude un rilievo di minuscole dimensioni (mm 84 x 62 x 16): raffinatissime figurine modellate in cera bianca popolano i ruderi di un tempio che accoglie la Natività. Alberi e palme scandiscono la prospettiva della scena mentre in lontananza si scorge l’annuncio ai pastori sullo sfondo di una fantastica città turrita che domina un paesaggio lacustre.

Presso l’Oratorio del SS. Sacramento e San Bartolomeo di Staglieno il suggestivo Presepe artistico (sec. XVII) con figure del Maragliano e del Navone, di cui vanno segnalate in particolare la qualità dell’intaglio delle figure settecentesche e la ricchezza dei costumi dei Magi e del loro corteo.
Nei caruggi (gli stretti vicoli del centro storico) “vestiti a festa” si respira la magica atmosfera natalizia, passeggiando alla ricerca di originali idee regalo tra le 30 botteghe storiche, riconosciute dalla Soprintendenza e ufficialmente tutelate dalla legge italiana, che conservano ancor oggi la tradizione di commercio e di artigianato di qualità della città; oppure soffermandosi tra le bancarelle dei tanti mercatini natalizi ed entrando nelle tantissime chiese, ricche di capolavori dal Romanico al Rococò e nei palazzi storici, per ascoltare concerti di musica sacra e tradizionale. Per scoprire tutte le meraviglie del Centro Storico più grande d’Europa ogni weekend vengono organizzate visite guidate, accompagnati da guide turistiche (prenotabili presso gli Uffici di Informazione e Accoglienza Turistica al prezzo di € 12, ridotto € 10 (12-18 anni, over 65 e possessori Card Musei), minori di 12 anni gratis (il biglietto comprende anche l’ingresso ai Musei di Strada Nuova). 


Per chi non ha ancora pensato ai regali di Natale, moltissimi sono i mercatini tradizionali dove trovare originali idee regalo: dal tradizionale Mercatino di S. Nicola, in Piazza Piccapietra, al Xmas Artshop del Museo Luzzati. Dal 12 al 21 dicembre (con una anteprima dal 6 all’8 dicembre) il Palasport della Fiera di Genova si trasforma nel Santa Claus Village di Rovaniemi con Natalidea. In chalet tipici dei paesaggi montani un’infinità di proposte dell’ artigianato nazionale ed etnico, abbigliamento, creazioni artistiche in ardesia e legno, prodotti enogastronomici e decorazioni natalizie. www.fiera.ge.it <http://www.fiera.ge.it/>

Palazzo Ducale ospita fino all’8 febbraio 2015 la mostra Frida Kahlo e Diego Rivera. Il percorso artistico e biografico di una delle coppie più celebri dell’arte del Novecento. 120 opere sono esposte a Palazzo Ducale, per raccontare i legami segreti che unirono due artisti così profondamente differenti e quanto diversamente sia stata valutata la loro espressione artistica nel tempo.
Di particolare rilievo l’offerta museale cittadina che è ricca e articolata, e propone, in allestimenti di pregio, un patrimonio culturale di altissima qualità.


A Palazzo Lomellino, uno dei bellissimi Palazzi dei Rolli di Via Garibaldi, ospita fino al 14 dicembre Arte Ottomana, 1450 - 1600. Natura e Astrazione: uno sguardo sulla Sublime Porta.
Negli ambienti cinquecenteschi arricchiti dai celebri affreschi di Bernardo Strozzi (sec. XVII) del primo piano nobile di Palazzo Lomellino – che quest’anno celebra il suo 10° anniversario dall’apertura al pubblico - per la prima volta in Italia è esposta una selezione di oggetti rappresentativi della produzione artistica ottomana, specificamente riferita al periodo 1450 – 1600, che dà vita ad una mostra unica nel suo genere. Circa 70 oggetti, alcuni dei quali già noti al mondo accademico, altri poco conosciuti e in gran parte inediti, tra cui un Corano appartenuto a Maometto II, completo di dedica al sovrano e un importante Firmano, prestito del Museo di Arte Islamica di Berlino. www.palazzolomellino.org
In contemporanea all’esposizione di Palazzo Lomellino, si terrà la mostra organizzata dal Comune di Genova “Turcherie. Suggestioni dell’Arte Ottomana a Genova”, dal 3 ottobre 2014 fino al 18 gennaio 2015 presso Musei di Strada Nuova - Palazzo Bianco. Genova e il mondo ottomano tra XVI e XVIII secolo: una storia che si snoda tra documenti, libri, preziosi tessuti e ceramiche, sculture e dipinti che testimoniano l’esistenza di rapporti commerciali e culturali tra la Sublime Porta e l’Antica Repubblica. www.museidigenova.it
Fino al 6 gennaio 2015 i musei cittadini proporranno “Meraviglie da collezione. 100 occasioni per scoprire i nostri tesori”. 15 capolavori scelti tra le collezioni dei musei genovesi, raccontati al pubblico in 100 appuntamenti. Dall’antico Egitto ad Arcimboldo, dal Giappone di Hokusai alla scultura di Francesco Messina, dai monocromi di Piero Manzoni ai colori dell’Uccello del Paradiso.Dall’antico Egitto ad Arcimboldo, dal Giappone di Hokusai alla scultura di Francesco Messina, dai monocromi di Piero Manzoni ai colori dell’Uccello del Paradiso. www.museidigenova.it
A partire dall’8 dicembre tantissimi appuntamenti ed iniziative in città per vivere la magica atmosfera del Natale.
Dall’accensione dell’Abete natalizio in Piazza de Ferrari al tradizionale appuntamento con il Confeugo, il sabato precedente il Natale,cerimonia che rievoca l’omaggio dell’Abate del Popolo al Doge con l’accensione del gran ceppo di alloro e affascinanti coreografie in costume.
Dal 26 dicembre al 6 gennaio torna Circumnavigando, Festival Internazionale di Teatro e Circo Contemporaneo, ideato e promosso dall’Associazione Culturale Sarabanda. In programma spettacoli in strada, nei teatri e nei palazzi cittadini e un tendone da circo al Porto Antico (Piazzale Mandraccio). 




Stampa
Nov
28

Tariffe speciali ANA per il Giappone d'inverno

Volare in Giappone con tutta la comodità dell’eccezionale Premium Economy di ANA, approfittando di una nuova offerta speciale: chi prenota un volo per Tokyo, Nagoya, Osaka e tutte le città servite da ANA in Giappone entro il 9 dicembre e viaggia dal 1 dicembre 2014 al 21 marzo 2015 può approfittare della tariffa a partire da 1.599€ per il volo in Premium Economy *(andata e ritorno, incluse tasse aeroportuali e supplemento carburante). La tariffa è valida per voli in partenza da Roma, Milano, Venezia, Verona, Torino, Bologna, Firenze e Napoli via Francoforte, Monaco di Baviera e Düsseldorf.
L'offerta è soggetta alla disponibilità dei voli al momento della prenotazione e a specifiche restrizioni. 
La tariffa speciale è acquistabile tramite agenzie di viaggio, sul sito: www.anaskyweb.com/it/e , oppure presso l'ufficio prenotazioni ANA in Italia, tel. 06.6501.1600, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Stampa
Nov
27

Terme slovene per l'Immacolata

Si stanno avvicinando le tanto attese festività di Natale e con loro il ponte dell’Immacolata (5 - 8 dicembre 2014), prima vera occasione per concedersi una pausa di relax ed abbandonare la routine quotidiana. Quale meta migliore se non le Terme Catez (SLO), un paradiso del benessere che garantisce soprattutto alle famiglie un soggiorno rilassante e spensierato. Questo grazie alla particolare animazione rivolta per l’occasione ai bambini che saranno coinvolti in speciali laboratori creativi, attività sportive e in divertenti serate con karaoke e mini disco. Nel frattempo i grandi non avranno che l’imbarazzo della scelta per il proprio relax con 2.300 mq di acque termali a loro disposizione, attività acquatiche rivitalizzanti in programma ogni giorno e un ottima cucina da gustare in tutti i momenti della giornata.
Terme Catez, il più grande polo termale della Slovenia a soli 200 km da Trieste, è da sempre una delle mete preferite dalle famiglie, pubblico al quale la società slovena riserva particolari attenzioni e attrazioni come nel caso del prossimo ponte dell’Immacolata, atteso dal 5 all’8 dicembre 2014.
In occasione della prima vera pausa festiva dopo le ormai lontane vacanze estive, Terme Catez organizza un’opportunità di soggiorno molto interessante per tutte quelle coppie di genitori che vogliono partire con la famiglia al completo senza rinunciare né al divertimento dei più piccini né al proprio relax.
Da venerdì 5 dicembre, infatti, il polo termale sarà caratterizzato da una festosa atmosfera prenatalizia e, grazie alla partecipazione di animatori specializzati, tutti i bambini potranno cimentarsi in singolari attività dedicate alle celebrazioni che precedono il Natale. 
Ogni giorno, fino a lunedì 8 dicembre, presso il mini club dell’Hotel Toplice sono in programma i più disparati laboratori creativi, per realizzare stivaletti da lasciare in dono a S. Nicola, la corona dell’Avvento, magliette natalizie o le palline decorative per l’albero di Natale; a questi si aggiungono attività sportive come lo yoga per bambini, i giochi in acqua termale, il torneo di Memory e serate musicali con il karaoke o la mini disco. 
Molte di queste attività possono essere fatte insieme ai genitori ai quali però le Terme Catez riserva anche particolari iniziative per staccare la spina dalla routine e recuperare le energie. Tra queste ricordiamo lezioni di acquagym, acqua stretching nonché latino fitness e aerobica in acqua, tutte proposte da personale specializzato all’interno dei 2.300 mq di acque termali della Riviera Termale Invernale. E dopo delle rigeneranti giornate immersi nelle benefiche acque termali, le Terme invitano tutti gli ospiti a partecipare alle originali serate “Dinnertaitment” che uniscono ottima gastronomia con animazione sempre in tema.
L'animazione prevista per il weekend sopra citato è gratuita e l’intero programma è consultabile al seguente link: http://www.terme-catez.si/media/it_prechristmas.catez.party.05.-.08.12.pdf. Per il proprio soggiorno è possibile scegliere uno tra i numerosi pacchetti messi a disposizione, a partire da 57€ a persona a notte.
Per ulteriori informazioni visitare il sito www.terme-catez.si o chiamare il +386 (0)7 49 36 700.

Stampa
Nov
27

Una giostra per Pilsen, capitale della Cultura 2015

In città girano già da un po’ gli ingranaggi della laboriosa macchina dei preparativi per l’evento più atteso: un anno intero di iniziative per Pilsen Caitale Europea della Cultura 2015. E ora, mentre è partito il conto alla rovescia, a girare festosa è anche una preziosa giostra, arrivata apposta per l’occasione dalla Francia.
Il Manège Carré Sénart, originale giostra con marionette giganti firmata dall’artista francese François Delarozière, ha fatto rotta sulla nuova capitale europea della cultura a bordo di ben 9 camion. Da pochissimo campeggia nella piazza di Pilsen con i suoi giganteschi animali meccanici. Prima d’ora era approdata solo in altre sei città del mondo. Per tre mesi intratterrà grandi e piccini con il suo magico mondo che sposa fantasia e tecnologia, arte e gioco, renderà omaggio alla lunga tradizione in fatto di marionette e cartoni animati di Pilsen (cui Delarozière si è ispirato) ma soprattutto preannuncerà il grandioso programma per «Pilsen, Capitale europea della cultura 2015», che prevede tutta una serie di eventi (oltre 50 grandi spettacoli e 600 altri appuntamenti) all’insegna di intrattenimento e divertimento.

Per informazioni www.czchtourism.com

Stampa
Nov
26

A Zagabria è tempo d'Avvento

Dal 29 novembre 2014 fino al 6 gennaio 2015, la manifestazione L'Avvento nel cuore di Zagabria, con il suo ricco programma musicale e culturale, offre agli ospiti della città di Zagabria un'indimenticabile atmosfera prenatalizia. Durante le festività natalizie, tutti gli interessati possono seguire nelle piazze zagabresi il programma di numerose società artistico-culturali, cori infantili, compagnie di prosa, gruppi di danza e band musicali. Ogni ospite troverà un ricordo perfetto per se stesso e per i suoi cari nei mercatini di Natale, che sia una dolce prelibatezza, un souvenir caratteristico oppure soltanto un ricordo colto dalla macchina fotografica.

Per informazioni it.croatia.hr

Stampa
Nov
26

Locarno on ice

L’inverno è protagonista della Piazza Grande di Locarno. Se durante l’estate a fare da padrone sono Moon&Stars e il Festival del film di Locarno, a partire da fine novembre sono i pattinatori ad impossessarsi di questa piazza scenografica.
Grandi e piccini si potranno dilettare a suon di musica sui 2’000 mq di pista, aperta con orario continuato dalle dieci di mattino fino all’una di notte. Nelle artistiche igloo è possibile concedersi una pausa, gustare qualche specialità locale o perché no, anche solo fare un aperitivo in compagnia. Locarno On Ice propone inoltre una serie di concerti musicali gratuiti, dove giovani gruppi ed artisti hanno la possibilità di esibirsi fino a notte tarda.

Per informazioni www.svizzera.it