Turismo, 4 scommesse per il 2019

4 scommesse per il 2019

Il turismo del 2019? Potrebbe essere improntato su destinazioni nuove, piaceri non ancora scoperti e… tanto altro ancora.

Per poter decifrare quel che accadrà nel corso delle prossime stagioni, abbiamo domandato un parere agli esperti di www.gnoccatravels.com, i quali ci hanno regalato 4+1 scommesse su cui puntare nel 2019. Partiamo dal “+1”: il turismo di piacere, quello più “piccante”. I viaggi per poter compiere delle esperienze particolarmente hot dovrebbero crescere nel corso dei prossimi mesi in tutta Europa, dirigendo i turisti verso quelle città che potrebbero soddisfare maggiormente tali ambizioni: Berlino e Amsterdam sono in cima ai desideri ma… attenzione a non sottovalutare qualche outsider.

Detto ciò, un’altra tendenza sarà probabilmente quella che porta al Canada. Già destinazione preferita dal New York Times nel 2017, il Canada è diventato rapidamente una delle mete di viaggio internazionali più richieste. Secondo i dati più recenti della Destination Canada, il turismo canadese inbound ha raggiunto un massimo livello a 14 anni a queta parte con quasi 20 milioni di viaggiatori nel 2016. Secondo Skift, il Canada sta vedendo assistendo anche a una crescita importante nei nuovi mercati, come i viaggiatori cinesi, che l’anno scorso sono cresciuti del 24%.

La seconda tendenza che ci viene segnalata per il 2019 è quella dei viaggi di benessere. I viaggi con uno sguardo particolarmente attento alla salute sono in aumento e molte compagnie di viaggio stanno introducendo nuove offerte per i viaggiatori per mantenere il benessere personale tra le priorità di queste esperienze di tour. Non si tratta affatto di una deriva sorprendente, se si pensa alla crescente tendenza alla salute e al benessere in generale.

La terza linea guida per un’evoluzione turistica è quella delle destinazioni finora sottovalutate. In tal senso, il merito è anche dei social media, che contribuiscono ad aprire gli occhi delle persone verso destinazioni meno conosciute: il risultato è che oggi i viaggiatori sono sempre più alla ricerca di luoghi più remoti per viaggiare. Prendiamo ad esempio l’Etiopia, il Bhutan, il Paraguay e il Kazakistan, il cui numero di turisti sta crescendo continuamente, secondo le statistiche della Banca Mondiale. Dal Borneo alle regioni più lontane dell’India, i tour operator si stanno organizzando in maniera davvero consapevole.

Chiudiamo infine con i viaggi in solitaria. Le ricerche di Google per “viaggi da solo” e “viaggi da soli” hanno toccato vette sempre più alte nell’inizio dell’anno. Le agenzie di viaggio stanno costruendo prodotti non solo per soddisfare, ma anche per stimolare il viaggiatore “solitario”. Insomma, zaino in spalla e bussola verso la propria direzione preferita, al fine di effettuare un viaggio che non abbia alcun compromesso o alcuna condivisione con i propri compagni.

Le tenenze per un nuovo viaggio 2019 non sono certamente finite qui, a dimostrazione del fatto che il mondo del turismo nazionale e internazionale si sta dipingendo per toni sempre più vari e sempre più sfumati. Una bella notizia per chi vuole personalizzare al massimo la propria esperienza di viaggio, e vuole farlo con la massima autonomia!

You might like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito web utilizziamo strumenti di terze parti che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo computer. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull'utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma tu hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un'esperienza migliore. Privacy & Cookie