Graz, dove il passato incontra il futuro

Graz, dove il passato incontra il futuro

Testo di Sonia AnselmoGRAZ - Il campanile della chiesa di San Francesco, al di là del fiume, si sdoppia specchiandosi sulla Bolla Blu avvenieristica. L'oblò del museo incornicia l'orologio della torre. Enormi buche di…

Svizzera d'inverno, tra sport e feste

Svizzera d'inverno, tra sport e feste

Testo di Angela Rubino ZERMATT - Le foto e i filmati d'epoca, rigorosamente in bianco e nero, fanno commuovere e un po' sorridere. Sciatori abbigliati con bizzare tenute, goffi movimenti sulla slitta o trainati…

Stoccolma, un caldo Natale

Stoccolma, un caldo Natale

Testo di Iride Conti STOCCOLMA- Calore nel grande nord, mentre le luci di Natale illuminano le vie e scaldano gli animi. Dicembre è un mese particolare per Stoccolma e la Svezia. Quando la temperatura…

Alla scoperta di Graz con il Gastro-Tour

Alla scoperta di Graz con il Gastro-Tour

Testo di Sonia AnselmoGRAZ - Non è ancora l'alba e Graz è già animata. I numerosi contadini della regione sistemano la merce appena raccolta sulle bancarelle: è il mercato contadino, dal lunedì al sabato…

Sabbioneta e il sogno dei Gonzaga

Sabbioneta e il sogno dei Gonzaga

Testo di Gioia Stella Mesano SABBIONETA - Racconta la storia di un sogno. Quello di Vespasiano Gonzaga Colonna, del ramo cadetto dell'importante famiglia di Mantova, che volle costruire durante il Cinquecento una città ideale.…

Mekong dal fascino senza tempo

Mekong dal fascino senza tempo

Testo e foto di Sonia Anselmo CAN THO - Il piccolo sampam sembra volare sulla superficie, mentre la ragazza dal cappello a cono rema senza sosta. Il canale è affollato di altre imbarcazioni uguali,…

Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.
Stampa
Mar
20

C'è del gourmet in Polinesia

cucinapertura1Testo di Luca Trambusti

PAPEETE - Tra i tanti motivi per cui può attrarre Tahiti sicuramente la cucina non è il più affascinante e nemmeno il principale. Ed è un errore. In questo angolo  di terra, in questo paradiso terrestre anche i sapori sono fascinosi e stupefacenti come le spiagge, il mare e l'incontaminata natura. Diciamo che il cibo aggiunge un ulteriore nota alla bellezza dei luoghi. La cucina locale si basa su parecchie contaminazioni. Ci sono sapori e cibi d'estrazione europea,  figli della cultura francese che per lungo periodo ha dominato la zona. Ma le influenze arrivano anche dalla “vicina” Cina. Il tutto poi s'innesta sul ceppo culinario polinesiano, da cui provengono le materie prime e mezzi di cottura. Tra le più comuni materie prime locali ci sono i leggendari uru (frutti dell'albero del pane), le varietà di banane come il fei (banana selvatica), l’umara (patata dolce) e i diversi tuberi (taro, tarua e ufi) ed il cocco declinato in molti modi ed in molti piatti.

Stampa
Ago
26

Sulle orme degli Aborigeni

aborigeniapertura1Testo di Gioia Stella Mesano

MELBOURNE - Alla scoperta delle origini di un continente. La cultura, la tradizione e l'arte nativa sono la novità a Melbourne. Dal 7 settembre 2013 sarà allestita "First Peoples", una mostra permanente sulla storia aborigena della regione
del Victoria al Bunjilaka Aborigenal Culture Centre, all'interno del Melbourne Museum. Un'occasione per visitare la vivace metropoli australiana ma anche apprendere il passato e le inclinazioni di popoli antichi che ancora si riflettono nell'anima
e nelle vene artistiche e intellettuali dei loro eredi contemporanei. L'Australia è da sempre meta di migrazioni, terra promessa per popolazioni provenienti da ogni parte del mondo. Circa 60 mila anni fa, molto prima che arrivassero gli europei  colonizzatori, popoli provenienti da Asia e Africa si erano insediati in queste terre, sviluppando la tradizione  aborigena del continente australiano.

Stampa
Dic
17

A Tahiti alla ricerca dell'onda perfetta

tahitiaperturaL’inverno è arrivato e la maggior parte di noi fuggirebbe volentieri lontano, su un’isola paradisiaca per  godersi il mare, il sole, le spiagge. Se anche voi condividete questo pensiero, Tahiti fa al caso vostro. L’isola  appartiene alla Polinesia Francese, nell’Oceano Pacifico meridionale e chi la visita per la prima volta non potrà  non pensare che sembra di essere nel Paradiso in Terra. La vegetazione rigogliosa, le spiagge bianche (ma anche  quelle vulcaniche, come Papenoo) e l’acqua trasparente che lascia capire quali meraviglie si nascondano nel mare, come la barriera corallina ed i suoi colorati abitanti.  Seppur dall’aspetto incantevole, la Polinesia potrebbe rivelarsi una meta interessante anche per i turisti più  attivi. Proprio sulla barriera corallina, a Teahupo’o (la punta meridionale dell’isola) si svolge ogni agosto uno dei più noti campionati di surf, il Tahiti Billabong Pro. In questa location è stato girato anche il documentario 3d "L’onda perfetta di Tahiti"  (uscito il 21 novembre in Blu-ray e Blu-ray 3d), il cui il surfer campione del mondo Kelly Slater, assieme al leggendario surfer tahitiano Raimana Van Badtolaer, tentano di dominare proprio “ l’onda perfetta”: un’onda enorme, che può raggiungere i 7 metri d’altezza e che si forma al largo della barriera corallina.