Stromboli, perla nera dell'Eolie

Stromboli, perla nera dell'Eolie

Testo di Angela Rubino GINOSTRA - Fuori stagione, quando l'aria rarefatta sa di primavera e non c'è ancora la folla, il fascino è ancora maggiore. L'acqua può essere calda, l'orizzonte limpido e la tranquillità…

Bologna, vocazione musicale

Bologna, vocazione musicale

Testo di Massimo Bernardi BOLOGNA - Musica, cultura e torri. Bologna è legata indissolubilmente a queste caratteristiche, con uno dei centri storici più estesi d'Italia, una delle Università più antiche e i tanti musicisti…

Londra da mangiare al Borough Market

Londra da mangiare al Borough Market

Testo di Claudia Di Meo LONDRA - Sotto la curva del fiume. Giusto all'angolo con London Bridge. Tra il gotico romano della Southwark Cathedral, il moderno dello Shard e il fiume lento  che…

Le rotte golose della Normandia

Le rotte golose della Normandia

Testo di Gioia Stella Mesano ROUEN - È  la terra adatta ai golosi. Formaggi, frutti di mare, mele e liquore. Un trionfo ricco di gusto per una meta che  offre tantissimo agli appassionati di…

A casa di Shakespeare

A casa di Shakespeare

Testo e foto di Sonia AnselmoSTRATFORD UPON AVON - Le famiglie si godono il picnic sui prati o sotto la magnolia in fiore, le coppie remano sulle barchette sulle acque calme, i bambini danno…

Nikko e il fascino antico del Giappone

Nikko e il fascino antico del Giappone

Testo di Sonia Anselmo NIKKO - La neve depositata sulla strada, accanto ai templi, sulle scale, forma uno spesso strato. Mentre un monaco si  dà da fare per spalarla, il suo bianco sporco…

Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.
Stampa
Mar
20

C'è del gourmet in Polinesia

cucinapertura1Testo di Luca Trambusti

PAPEETE - Tra i tanti motivi per cui può attrarre Tahiti sicuramente la cucina non è il più affascinante e nemmeno il principale. Ed è un errore. In questo angolo  di terra, in questo paradiso terrestre anche i sapori sono fascinosi e stupefacenti come le spiagge, il mare e l'incontaminata natura. Diciamo che il cibo aggiunge un ulteriore nota alla bellezza dei luoghi. La cucina locale si basa su parecchie contaminazioni. Ci sono sapori e cibi d'estrazione europea,  figli della cultura francese che per lungo periodo ha dominato la zona. Ma le influenze arrivano anche dalla “vicina” Cina. Il tutto poi s'innesta sul ceppo culinario polinesiano, da cui provengono le materie prime e mezzi di cottura. Tra le più comuni materie prime locali ci sono i leggendari uru (frutti dell'albero del pane), le varietà di banane come il fei (banana selvatica), l’umara (patata dolce) e i diversi tuberi (taro, tarua e ufi) ed il cocco declinato in molti modi ed in molti piatti.

Stampa
Ago
26

Sulle orme degli Aborigeni

aborigeniapertura1Testo di Gioia Stella Mesano

MELBOURNE - Alla scoperta delle origini di un continente. La cultura, la tradizione e l'arte nativa sono la novità a Melbourne. Dal 7 settembre 2013 sarà allestita "First Peoples", una mostra permanente sulla storia aborigena della regione
del Victoria al Bunjilaka Aborigenal Culture Centre, all'interno del Melbourne Museum. Un'occasione per visitare la vivace metropoli australiana ma anche apprendere il passato e le inclinazioni di popoli antichi che ancora si riflettono nell'anima
e nelle vene artistiche e intellettuali dei loro eredi contemporanei. L'Australia è da sempre meta di migrazioni, terra promessa per popolazioni provenienti da ogni parte del mondo. Circa 60 mila anni fa, molto prima che arrivassero gli europei  colonizzatori, popoli provenienti da Asia e Africa si erano insediati in queste terre, sviluppando la tradizione  aborigena del continente australiano.

Stampa
Dic
17

A Tahiti alla ricerca dell'onda perfetta

tahitiaperturaL’inverno è arrivato e la maggior parte di noi fuggirebbe volentieri lontano, su un’isola paradisiaca per  godersi il mare, il sole, le spiagge. Se anche voi condividete questo pensiero, Tahiti fa al caso vostro. L’isola  appartiene alla Polinesia Francese, nell’Oceano Pacifico meridionale e chi la visita per la prima volta non potrà  non pensare che sembra di essere nel Paradiso in Terra. La vegetazione rigogliosa, le spiagge bianche (ma anche  quelle vulcaniche, come Papenoo) e l’acqua trasparente che lascia capire quali meraviglie si nascondano nel mare, come la barriera corallina ed i suoi colorati abitanti.  Seppur dall’aspetto incantevole, la Polinesia potrebbe rivelarsi una meta interessante anche per i turisti più  attivi. Proprio sulla barriera corallina, a Teahupo’o (la punta meridionale dell’isola) si svolge ogni agosto uno dei più noti campionati di surf, il Tahiti Billabong Pro. In questa location è stato girato anche il documentario 3d "L’onda perfetta di Tahiti"  (uscito il 21 novembre in Blu-ray e Blu-ray 3d), il cui il surfer campione del mondo Kelly Slater, assieme al leggendario surfer tahitiano Raimana Van Badtolaer, tentano di dominare proprio “ l’onda perfetta”: un’onda enorme, che può raggiungere i 7 metri d’altezza e che si forma al largo della barriera corallina.