Bretagna, tra ostriche e gallettes

Bretagna, tra ostriche e gallettes

Testo e foto di Sonia AnselmoCANCALE - Ostriche, ostriche e ancora ostriche. Tonnellate di molluschi appena presi dall'acqua, da gustare al mercato o sui banchi dei pescatori così direttamente, con una goccia di…

Rennes, gioiosa e colorata

Rennes, gioiosa e colorata

Testo e foto di Sonia Anselmo RENNES - Il sabato è un giorno speciale a Rennes. Le vie del centro si riempiono di colori e profumi, in una gioia per gli occhi e per…

Zermatt: ghiaccio, rocce e sua Maestà il Cervino

Zermatt: ghiaccio, rocce e sua Maestà il Cervino

Testo e foto di Luca Trambusti ZERMATT - Sino al 14 luglio 1865 nessuno aveva messo piede sulla vetta del Cervino, ritenuto inviolabile per la sua forma ardita. Da quel drammatico giorno della prima…

Versatile Innsbruck

Versatile Innsbruck

Testo di Eva VallarinINNSBRUCK - Scarponi da montagna o look elegante? Se la destinazione è Innsbruck si dovrà prevedere una valigia più grande per contenere tutto. La capitale delle Alpi è un centro di…

Parco dei Vulci, a casa degli Etruschi

Parco dei Vulci, a casa degli Etruschi

Testo e foto di Sonia Anselmo VULCI - Il sole picchia senza pietà sui resti antichi, sui campi e sulle mucche al pascolo. Fa davvero caldo l'estate a Vulci, antica città etrusca, oggi un parco naturalistico…

Vivace e colorata Chania

Vivace e colorata Chania

Testo e foto di Sonia Anselmo CHANIA - Il porto veneziano si accende di mille luci di notte, tra locali e bar. L'atmosfera è vivace ed elettrica. Di giorno, invece i piccoli batteli si muovono nelle…

Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.
Stampa
Dic
06

Vacanze slow winter in Carnia

carnia-inverno-zoncolanTesto e foto in collaborazione con  Piediliberi

SUTRIO - Per chi ama le vacanze sulla neve e predilige i piccoli centri invernali, lontani dalla ressa, immersi in un ambiente incontaminato, che offrono grande cura ed attenzione ai servizi offerti, con la possibilità di fare ogni giorno qualche cosa di diverso, ed attenti alle esigenze tanto dei grandi quanto degli ospiti più piccoli, la Carnia è la meta ideale. Questo piccolo ed affascinante estremo lembo del Friuli Venezia Giulia, incuneato fra Austria e Slovenia, è il luogo ideale per chi vuole regalarsi una vacanza “slow winter”, in totale relax, concedendosi rilassanti tappe in rifugio per gustare gli ottimi piatti della cucina locale. Ed in particolare l’area del monte Zoncolan, dalla cui vetta a 1800 metri d’altitudine si gode un’impareggiabile vista sulla Carnia, sulle Alpi Giulie e sulle montagne austriache, è una meta da non perdere. Il monte Zoncolan può essere velocemente raggiunto dai piccoli e caratteristici centri di Sutrio e Ravascletto. Due centri che offrono un’ospitalità particolare con pacchetti vacanza che prevedono soggiorni in albergo, presso Ravascletto, oppure presso le strutture dell’Albergo Diffuso Borgo Soandri di Sutrio (la struttura ricettiva è composta da vari edifici all’interno del paese).

 

Stampa
Dic
06

Poschiavo, trenino rosso arte e natura

poschiavo3Testo e foto in collaborazione con Piediliberi

POSCHIAVO - Nella valle più meridionale dei Grigioni, in quel lembo di Svizzera che dal Passo del Bernina scende fino in Valtellina confinando con l’Italia alle porte di Tirano, possiamo ammirare una regione che offre molti motivi di interesse per chi ama viaggiare godendo gli spettacoli della natura. La cittadina di Poschiavo è il capoluogo di questa valle che molti avranno ammirato dai finestrini o dai vagoni panoramici del celeberrimo Trenino Rosso del Bernina, la spettacolare linea ferroviaria che, partendo da Tirano, sale in un susseguirsi di splendidi panorami fino ai grandi spazi del Passo del Bernina, a 2253 m. di quota, per poi scendere sull’altro versante a St. Moritz e addentrarsi verso il cuore dei Grigioni. Il Trenino Rosso fa parte del paesaggio con i suoi ponti, i viadotti è l’incredibile rampa elicoidale che nel paese di Brusio permette al treno di guadagnare quota. Appena dopo Brusio, si arriva al Lago di Poschiavo e alla grande piana punteggiata dalle numerose frazioni del capoluogo; tutta la zona tra il lago e il centro della bella cittadina si presta a facili passeggiate a piedi o in bicicletta tra campi coltivati, animali al pascolo, aziende agricole, piccoli gruppi di case con belle viste sulle montagne circostanti.
Stampa
Ott
18

Lapponia, il paradiso dell'outdoor

lapponiaHPTesto e foto di Vincenzo Maritati per Piediliberi 

ROVANIEMI
- Ruska, come si chiama qui l’autunno, è un periodo fantastico per visitare la Lapponia finlandese e immergersi nell’incredibile distesa di foreste che a perdita d’occhio riempie la vista fino all’orizzonte. Non siamo abituati a tanta natura in spazi così vasti e quando l’arrivo dell’autunno colora gli alberi, le foglie, il cielo e il sottobosco di colori così emozionanti e nitidi, il piacere di vivere un’esperienza all’aria aperta raggiunge i massimi livelli. Questo è il periodo migliore per addentrarsi nella foresta in mountain bike, camminare e magari raccogliere funghi e frutti di bosco oppure per esplorare piccoli e grandi laghi con la canoa o affrontare con i gommoni da rafting le rapide dei fiumi; l’elenco delle attività possibili è lungo e l’autunno offre infinite opportunità di vivere la natura fino in fondo. Come ogni amante dell’outdoor ha sognato fin da piccolo, fa parte del gioco tagliare la legna e accendere il fuoco, prepararsi da mangiare con quello che si è raccolto nel bosco, pescare e affumicare il salmone, imparare a preparare la sauna con il tradizionale metodo finlandese.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare la navigazione del sito e per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, leggi la nostra politica sulla privacy.

Se continui la tua navigazione di questo sito, significa che stai accettando i cookies in esso contenuti.

Info