Aurora boreale e australe: dove e quando assistere a questo spettacolo della natura

aurora boreale e australe

Se c’è uno spettacolo della natura che merita di essere vissuto almeno una volta nella vita è sicuramente l’aurora boreale ma, purtroppo, non tutte le stagioni sono propizie per questo scopo e non tutte le località dell’emisfero settentrionale hanno questo privilegio. In linea di massima possiamo dire che ci sono probabilità di trovarsi nel posto giusto nel momento giusto dalla fine di novembre agli inizi di marzo, alle latitudini che vanno da 65-72 gradi.

In sostanza in Europa del nord, in Canada e in poche altre località al mondo. In questo luogo in questo periodo, naturalmente con una buona dose di fortuna perché lo spettacolo è legato inesorabilmente alle condizioni atmosferiche, si ha la possibilità di ammirare le particelle solari che collidono con i gas atmosferici dando vita a scie luminose dai colori più strabilianti.

Oltre a tutti questi fattori, poi, c’è da dire che il sole ha un ciclo che dura 11 anni, durante il quale aumenta la frequenza delle tempeste magnetiche e di conseguenza la possibilità di assistere a un’aurora boreale. Nel 2017 si sta parlando molto delle aurore boreali proprio perché è l’anno in cui si sta registrando la massima attività del ciclo solare, poi sarà un decrescendo e per arrivare a nuovi picchi simili bisognerà attendere fino al 2025.

Detto questo andiamo a vedere nel dettaglio quali sono i luoghi migliori in cui assistere allo spettacolo: Alaska, Danimarca (non in tutto il Paese ma in particolare nell’arcipelago delle Isole Faroe), Irlanda del nord, tutta l’Islanda e Finlandia. Qui si tratta di una vera e propria tradizione perché quando arriva il momento in cui si può vedere l’aurora suona un allarme.

Nella vicina cittadina di Sodanklya, dove ha sede il Northern Lights Research Center, c’è invece addirittura un servizio di messaggistica da parte degli hotel della zona. Vengono inoltre organizzati dei viaggi in slitta per ammirarla al meglio.

Altre località sono la Russia del nord, la Svezia, il Canada e la Norvegia (tra il Circolo Polare Artico e la zona delle Northern Lights). Per chi ha il desiderio di vedere l’aurora boreale è bene prenotare un viaggio piuttosto lungo perché non è detto che sarà possibile assistere allo spettacolo tutti i giorni e potrebbe non essere visibile per intere settimane.

C’è inoltre da dire che si parla spesso di aurora boreale ma poco di aurora australe, uno spettacolo praticamente identico. Il problema è che esistono meno luoghi accessibili in cui ammirarlo. Tra questi pochi paesi privilegiati c’è sicuramente l’Australia che offre più di un luogo per osservare l’aurora australe. Molti avvistamenti con video meravigliosi sono stati girati a Melbourne ma anche in Tasmania. Questo fenomeno è noto come Luci del Sud ed è visibile durante i mesi invernali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *